MotoGP, Andrea Dovizioso: “Bisogna inventarsi qualcosa per battere Marquez”

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Bisogna inventarsi qualcosa per battere Marquez”

Andrea Dovizioso fa gli onori a Marc Marquez per la conquista del settimo titolo mondiale e avverte Ducati: “Per vincere il Mondiale bisogna inventarsi qualcosa”.

di Luigi Ciamburro
Andrea Dovizioso

Il Gran Premio di Giappone dà l’ultima sentenza al Mondiale 2018 della classe regina, ma lo fa in modo amaro per la Ducati, con Andrea Dovizioso che commette un errore al penultimo giro e porge la vittoria iridata a Marc Marquez sul piatto d’argento. Ancora una volta era a giocarsela fino all’ultima curva, ha riconfermato i progressi della Desmosedici, ma per battere il campione spagnolo serve ancora qualcos’altro.

C’è delusione perché volevamo a tutti i costi vincere questa gara, avevamo le possibilità di giocarcela fino all’ultima curva. Però bisogna da imparare anche da un week-end del genere – ha detto il forlivese ai microfoni di Sky Sport MotoGP -. Abbiamo avuto conferma che siamo veloci, che è una pista buona per noi, abbiamo fatto il passo noi, abbiamo messo in crisi gli altri. Ma bisogna ammettere la realtà, Marc anche stavolta è riuscito a tirare fuori qualcosa, a stare lì fino alla fine, quindi bisogna studiare Marquez ancora di più per essere pronti il prossimo anno. Bisogna continuare a migliorare, sulla velocità ci siamo, dobbiamo inventarci qualcosa, ma non è facile contro Marquez. Ha più di 100 punti su di me, non ha una moto da fare una tale differenza, l’ha fatto anche lui la differenza, bravo a lui e alla squadra“.

Non è stato certo Motegi a condannare Andrea Dovizioso al secondo posto, ma diversi errori soprattutto ad inizio stagione, prima che la GP18 diventasse quasi impeccabile dopo la pausa estiva. “Quando arrivi a quattro gare dalla fine e hai 100 punti di distacco non è che puoi stare lì a dire avremmo potuto vincere, inutile raccontarci le balle. Quest’anno siamo stati forti in tantissime gare, ma per vincere il Mondiale oggi devi battere Marc, per battere Marc bisogna essere a posto su tutto e forse non basta“, ha aggiunto Andrea Dovizioso.

C’è un po’ di rammarico e sconforto, ma a guardare il bicchiere mezzo pieno c’è da considerare che quest’anno la Ducati ha realizzato un’ottima base competitiva su qualsiasi tracciato. “Inutile parlare di campionato, di quello che sono contento quest’anno sono i miglioramenti fatti con tantissima sostanza, l’anno scorso abbiamo fatto una bella stagione con degli exploit, ma su certe piste pagavamo. Quest’anno da Brno ce la giochiamo in tutte le gare, solo Marc è riuscito a fare questo. Sono sereno per continuare a lavorare al prossimo anno, ma la realtà dei fatti è che non basta, quindi dobbiamo studiare e inventarci qualcosa di più – ha concluso Andrea Dovizioso -. Dobbiamo stare tranquilli quando le cose non vanno bene e continuare a migliorare“.

Scommetti con Johnnybet

Ricambi moto 4moto.it

Biglietteria per tutti gli eventi motoristici, F1 inclusa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy