MotoGP Aleix Espargaro “Aprilia è una grande sfida”

MotoGP Aleix Espargaro “Aprilia è una grande sfida”

Nei test di Sepang Aprilia porterà parecchie novità tecniche, anche un motore evo. La fiducia del tecnico Romano Albesiano e dei piloti

Commenta per primo!

Inizia ufficialmente con i test di Sepang, in Malesia, la stagione MotoGP 2017 di Aprilia dopo una pausa invernale che ha visto il reparto corse impegnato nello sviluppo della RS-GP, moto scesa in pista per la prima volta meno di un anno fa.

La bella crescita mostrata dalla prima MotoGP totalmente Aprilia (a partire dall’esclusivo 4 cilindri a V stretta) nella seconda parte della scorsa stagione ha spronato tutto il team a un ulteriore salto di qualità. Dal punto di vista tecnico lo sviluppo ha seguito due direttive fondamentali: l’evoluzione un progetto di base dimostratosi estremamente promettente e l’adattamento delle caratteristiche della moto alle richieste avanzate dai nuovi piloti dell’Aprilia Racing Team Gresini.

Aleix Espargaró, positivamente colpito dal comportamento della RS-GP nei test finora svolti, ha riconosciuto i punti di forza del prototipo Aprilia particolarmente allineati al proprio stile di guida senza evidenziare particolari criticità. Sam Lowes, al debutto nella categoria regina dopo un percorso di graduale avvicinamento iniziato nel 2016 in alcuni test, ha come primo obiettivo quello di aumentare la sua confidenza con moto e categoria. Il pilota inglese ha lavorato senza sosta durante la pausa per farsi trovare pronto, fisicamente e mentalmente, a questa nuova sfida.

Sono molto motivato, il 2017 sarà una grande sfida per noi” spiega Espargaro. “Non vedo l’ora di provare la RS-GP e vedere se le modifiche fatte durante l’inverno ci permetteranno di fare un ulteriore passo in avanti rispetto alle prime prese di contatto di Valencia e Jerez. So che i ragazzi hanno lavorato molto sulla base delle mie indicazioni, Sepang sarà un test importante per capire il nostro livello”.

Anche Romano Albesiano, responsabile Aprilia Racing, vola in Malesia con fiducia. “Durante la pausa invernale siamo riusciti a fare dei tangibili progressi, andando incontro alle esigenze evidenziate soprattutto da Aleix nei test 2016. Siamo in una condizione diversa rispetto a 12 mesi fa, quando abbiamo fatto debuttare la nuova moto, ora sappiamo di avere una buona base sulla quale lavorare, Sepang sarà la prima verifica di quanto analizzato e progettato in questi mesi. L’evoluzione della RS-GP ha riguardato tutti gli aspetti, sia per adeguarla ai nuovi piloti che per allinearla alle nuove norme tecniche. Per quanto concerne il motore abbiamo trovato maggiore coppia ai regimi inferiori senza perdere in potenza massima, abbiamo poi ottimizzato tutte le componenti dal punto di vista del peso, delle rigidità e dell’equilibrio generale. Le novità sono molte, per cui sarà essenziale sfruttare al meglio ogni momento disponibile in pista”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy