MotoGP: Alberto Puig nuovo Team Manager del Repsol Honda Team

MotoGP: Alberto Puig nuovo Team Manager del Repsol Honda Team

Ex pilota e da anni con varie mansioni di rilievo in HRC, Alberto Puig occuperà ufficialmente il ruolo che fino all’anno scorso era di Livio Suppo.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

Dopo l’addio di Livio Suppo, ex Team Principal della squadra campione 2017 in MotoGP, Honda Racing Corporation annuncia il nome del suo sostituto: si tratta di Alberto Puig, che a partire da questa stagione ricoprirà il ruolo di Team Manager del Repsol Honda Team. La sua prima apparizione in questa nuova veste avverrà nel corso dei primi test ufficiali della stagione 2018, di scena sul tracciato di Sepang dal 28 al 30 gennaio prossimi.

Ex pilota in 250cc dal 1987 al 1993, passato poi in 500cc nell’anno successivo, nel 1995 è protagonista di un grave incidente a Le Mans, poco dopo aver ottenuto la sua prima vittoria iridata e quando si manteneva in lotta per il titolo iridato. Ritiratosi dall’attività agonistica nel 1997, da allora si è dedicato a scoprire talenti (ad esempio Casey Stoner) ed è diventato manager di alcuni piloti (uno su tutti, Dani Pedrosa). Negli ultimi anni ha lavorato come supervisore HRC ed è responsabile dei progetti Asia Talent Cup e British Talent Cup.

“Siamo lieti che Alberto assuma questo nuovo ruolo nel Repsol Honda Team” ha dichiarato Tetsuhiro Kuwata,
HRC Director – General Manager Race Operations Management Division. “Da anni è parte della famiglia HRC, prima come pilota ed in seguito come supervisore, infine come responsabile dell’Asia Talent Cup, aiutando giovani piloti promettenti nella loro carriera. Crediamo che le sue conoscenze e la grande esperienze ad alti livelli in queste competizioni possano dare un prezioso contributo alla squadra. Diamo ad Alberto un caldo ‘benvenuto’ e gli auguriamo il meglio in questo nuovo ruolo!”

Queste le prime parole di Alberto Puig nel suo nuovo ruolo di Team Manager per Repsol Honda Team: “Sono molto grato per questa opportunità. Sono stato parte di Honda negli ultimi 25 anni della mia carriera professionale, prima come pilota, poi come team manager nelle classi minori ed infine come coach per molti piloti asiatici. Avere l’occasione di occupare questo ruolo in uno dei periodi più vincenti di questa squadra è un grande onore per me, quindi posso solo concentrarmi e dare il massimo per Honda. Sono sicuri che i nostri piloti saranno pronti per raggiungere gli obiettivi prefissati e noi come squadra lotteremo una volta di più per il titolo, con umiltà ma con grande determinazione.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy