Moto3 Test Losail: tempone di Navarro nella Night 1

Moto3 Test Losail: tempone di Navarro nella Night 1

Prima serata di Test IRTA Moto3 a Losail con Jorge Navarro velocissimo, Honda alla riscossa e con Antonelli il migliore degli italiani davanti a Fenati.

Una prima “nottata” di Test IRTA della classe Moto3 al Losail International Circuit nel segno di Jorge Navarro. Il giovane pilota iberico, al secondo anno di fila con Honda Monlau e tra i potenziali candidati al titolo iridato 2016, in 2’06″176 ha fatto registrare il miglior riferimento cronometrico in linea con la pole 2015 di Niccolò Antonelli (oggi 4° in qualità di primo pilota italiano in graduatoria) a precedere Livio Loi ed un Fabio Quartararo tornato grande protagonista.

RISCOSSA HONDA, MA LA KTM… – Se nei precedenti Test IRTA disputatisi a Jerez de la Frontera erano state le KTM a dettar legge, a Losail è tornata grande protagonista la Honda. Con la NSF250RW 2016 rinnovata su diversi aspetti (nuovo corpo farfallato, carenatura, airbox, piccoli ritocchi al doppio-terminale di scarico) e sottoposta ad una ‘cura dimagrante‘ (dai 2 ai 3kg persi rispetto al 2015) da parte degli ingegneri HRC, nella prima serata di attività Jorge Navarro si è espresso su livelli a dir poco convincenti: 2’06″176 il ‘tempone‘ stampato nel corso della seconda sessione, in linea con la pole 2015 conseguita dal nostro Niccolò Antonelli in 2’06″170. Un crono niente male per il pilota iberico alla sua seconda stagione consecutiva con il Monlau Competición, miglior Honda in sostanzialmente tutti i precedenti test, confermatosi ad alti livelli sul tracciato dove, lo scorso anno, iniziò la sua cavalcata verso la conquista del riconoscimento di ‘Rookie of the Year’. Il vice-Campione CEV Moto3 2014 ha così preceduto in graduatoria un’altra Honda condotta dal vincitore del GP di Indianapolis 2015 Livio Loi, ottimo secondo con il best lap personale di 2’06″462 conseguito nella conclusiva sessione, confermando con i colori RW Racing GP il buon momento di forma nonostante un regolamento 2016 sulla carta a lui particolarmente sfavorevole (peso minimo da 149 a 152kg, non proprio il massimo per un ‘fantino‘ come il belga di origini italiane). Discorso analogo per il nostro Niccolò Antonelli, migliore tra i piloti italiani in graduatoria con il tempo di 2’06″689 su Honda CBC Corse, con la Honda che premia anche Jakub Kornfeil (2’06″916) addirittura quarto assoluto nell’ultimo turno. E le KTM? Non sfigurano affatto. Seppur distanziate oggi dal crono monstre di Navarro, in termini di passo-gara e performance si sono espressi su convincenti livelli Fabio Quartararo, sempre più tutt’uno con la RC 250 GP del Leopard Racing preparata dal suo mentore-tecnico Christian Ljundberg tanto da spiccare in 2’06″622 il secondo crono della 3° sessione, ma anche due alfieri dello Sky Racing Team VR46, Romano Fenati (2’06″896) ed Andrea Migno (2’06″917).

PRIMO BILANCIO TRICOLORE – A Jerez è stata “Grand’Italia“, a Losail prima serata di prove già con diverse conferme. Sotto il 2’07” si sono ribaditi i già menzionati Niccolò Antonelli (passo OK) e Romano Fenati (tre turni tra alti e bassi, indispensabili per affinare il feeling con la KTM 2016), ma la buona notizia è la crescita di Andrea Migno, autore di un giro finale da evidenziare che lo attesta in settima posizione assoluta. Sopra il 2’07” con tre sessioni spese per prove comparative di set-up invece Enea Bastianini (2’07″346, 9° su Honda Gresini), al debutto a Losail e sotto le luci dei riflettori Nicolò Bulega ha invece staccato il quindicesimo crono in 2’07″605 dopo un inizio niente male. Per il pilota di San Clemente così come per gli altri attesi esordienti (Bednsneyder oggi convincente 10°, bene anche Mir 13° ed un ritrovato Canet 14°) saranno tre giorni di Test fondamentali per conoscere la pista in previsione del weekend di gara, prove preziosissime per altre ragioni in casa Mahindra. La nuova MGP3O 2016 non convince per il potenziale velocistico e motoristico relegando Jorge Martin ed il nostro Francesco ‘Pecco’ Bagnaia logo malgrado rispettivamente in 19° e 20° posizione a di fatto poco meno di 2″ dalla vetta, fuori dalla top-20 anche Andrea Locatelli (KTM Leopard, 24°), Fabio Di Giannantonio (Rookie a Losail, 26° su Honda Gresini), chiudono la graduatoria nell’ordine Stefano Valtulini, Fabio Spiranelli e Lorenzo Petrarca, trio alla prima uscita sul tracciato qatariota.

BIS DOMANI – Archiviata la prima “serata” di test, domani i talenti del Mondiale Moto3 torneranno in pista per tre turni, a dispetto di oggi, tutti di scena sotto le luci dei riflettori del Losail International Circuit: prima sessione dalle 16:30 alle 17:50 locali, seconda dalle 19:10 alle 20:10, gran finale con 60 minuti cronometrati dalle 21:30 alle 22:30.

Moto3™ World Championship 2016
Test IRTA Losail International Circuit
Classifica Finale Day 1 (venerdì 11 marzo)

01- Jorge Navarro – Team Estrella Galicia 0,0 – Honda NSF250RW – 2’06.176
02- Livio Loi – RW Racing GP – Honda NSF250RW – + 0.286
03- Fabio Quartararo – Leopard Racing – KTM RC 250 GP – + 0.446
04- Niccolò Antonelli – Ongetta Rivacold – Honda NSF250RW – + 0.513
05- Romano Fenati – Sky Racing Team VR46 – KTM RC 250 GP – + 0.720
06- Jakub Kornfeil – Drive M7 SIC – Honda NSF250RW – + 0.740
07- Andrea Migno – Sky Racing Team VR46 – KTM RC 250 GP – + 0.741
08- Brad Binder – Red Bull KTM Ajo – KTM RC 250 GP – + 0.872
09- Enea Bastianini – Gresini Racing Moto3 – Honda NSF250RW – + 1.170
10- Bo Bendsneyder – Red Bull KTM Ajo – KTM RC 250 GP – + 1.277
11- Philipp Öttl – Schedl GP Racing – KTM RC 250 GP – + 1.284
12- Hiroki Ono – Honda Team Asia – Honda NSF250RW – + 1.330
13- Joan Mir – Leopard Racing – KTM RC 250 GP – + 1.353
14- Aron Canet – Team Estrella Galicia 0,0 – Honda NSF250RW – + 1.357
15- Nicolò Bulega – Sky Racing Team VR46 – KTM RC 250 GP – + 1.429
16- Khairul Idham Pawi – Honda Team Asia – Honda NSF250RW – + 1.430
17- Maria Herrera – MH6 LaGlisse – KTM RC 250 GP – + 1.453
18- Jules Danilo – Ongetta Rivacold – Honda NSF250RW – + 1.615
19- Jorge Martin – Aspar Mahindra Moto3 – Mahindra MGP3O – + 1.772
20- Francesco Bagnaia – Aspar Mahindra Moto3 – Mahindra MGP3O – + 1.910
21- Gabriel Rodrigo – RBA Racing Team – KTM RC 250 GP – + 1.963
22- Tatsuki Suzuki – CIP Unicom Starker – Mahindra MGP3O – + 2.047
23- Alexis Masbou – Peugeot MC SaxoPrint – Peugeot MGP3O – + 2.109
24- Andrea Locatelli – Leopard Racing – KTM RC 250 GP – + 2.120
25- Juanfran Guevara – RBA Racing Team – KTM RC 250 GP – + 2.152
26- Fabio Di Giannantonio – Gresini Racing Moto3 – Honda NSF250RW – + 2.291
27- John McPhee – Peugeot MC SaxoPrint – Peugeot MGP3O – + 2.363
28- Darryn Binder – Platinum Bay Real Estate – Mahindra MGP3O – + 2.426
29- Karel Hanika – Platinum Bay Real Estate – Mahindra MGP3O – + 2.851
30- Adam Norrodin – Drive M7 SIC – Honda NSF250RW – + 2.919
31- Stefano Valtulini – 3570 Team Italia – Mahindra MGP3O – + 3.344
32- Fabio Spiranelli – CIP Unicom Starker – Mahindra MGP3O – + 5.050
33- Lorenzo Petrarca – 3570 Team Italia – Mahindra MGP3O – + 5.777

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy