Moto3 Sepang Gara Pecco Bagnaia in trionfo, tante cadute

Moto3 Sepang Gara Pecco Bagnaia in trionfo, tante cadute

Una serie infinita di cadute esclude tanti protagonisti della Moto3, non Pecco Bagnaia che si assicura la seconda vittoria in carriera.

Il tracciato di Sepang ci regala una gara complicata per quanto riguarda la Moto3: tantissimi i piloti finiti a terra questo weekend, compreso il campione del mondo Binder. Approfitta di questa situazione Francesco Bagnaia, che conquista la testa della classifica tagliando il traguardo in prima posizione, davanti a Jakub Kornfeil e Bo Bendsneyder, in una gara interrotta in anticipo dalla bandiera rossa per le molte cadute.

Abbiamo già un pilota in meno in griglia: parliamo di Hiroki Ono, che ha concluso in anticipo il GP in seguito ad un violento highside di cui è stato protagonista durante le prove libere. Si spegne il semaforo ed assistiamo all’ottimo scatto di Binder, che precede Rodrigo e Bagnaia, mentre Migno, Guevara e Sasaki finiscono subito a terra alla curva 2. Non finisce qui, perché poche curve dopo si verifica un altro incidente che coinvolge vari piloti: alla fine del primo giro, oltre ai nomi già citati, si ritirano anche Öttl, Bulega, Martin, Canet (tutti e quattro portati al Centro Medico per controlli), caduti alla curva 6, e Norrodin, a terra alla curva 7.

È una gara davvero complicata: poco dopo il gruppo in testa perde altri protagonisti, vale a dire Binder, Mir, Dalla Porta e Di Giannantonio, anche loro caduti alla curva 7. Prende la testa della corsa Bagnaia, che guadagna presto un buon margine su Kornfeil e Antonelli, mentre chiude la sua gara anche Navarro, a terra all’ultima curva. Sia “Nicco” che il compagno di squadra Danilo però sono protagonisti di due scivolate alla curva 9, fatti questi che costringono entrambi al ritiro. A tre giri dalla fine c’è l’ennesima caduta, quella di Herrera all’ultima curva: quest’incidente, che ha visto la pilota scivolare dopo un contatto con Loi, provoca l’esposizione della bandiera rossa e quindi viene decretata la fine della gara.

Arriva così il secondo successo in carriera per Pecco Bagnaia, netto dominatore in questa complessa giornata, mentre completano il podio Jakub Kornfeil (terzo podio in carriera) e Bo Bendsneyder, che ottiene così il secondo podio nel suo primo anno iridato. Quarta piazza per Fabio Quartararo davanti ad Andrea Locatelli, Marcos Ramirez e Gabriel Rodrigo, mentre ottiene un ottimo ottavo posto il pilota di casa Khairul Idham Pawi, che precede Livio Loi e Darryn Binder. Undicesima posizione finale per la wild card Hafiq Azmi, che precede Niccolò Antonelli, Stefano Valtulini, Lorenzo Petrarca, Fabio Di Giannantonio e Brad Binder, completando così la lista di piloti che hanno tagliato il traguardo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy