Moto3, Max Biaggi: “Nel paddock farò un po’ come Rossi”

Moto3, Max Biaggi: “Nel paddock farò un po’ come Rossi”

Max Biaggi esordirà come team principal in Moto3, ma il suo ruolo primario nel paddock sarà quello di ambasciatore del marchio Aprilia

di Luigi Ciamburro
NORTHAMPTON, ENGLAND - AUGUST 26: Max Biaggi of Italy speaks with journalists in box waiting the start of the MotoGP race during the MotoGp Of Great Britain - Race at Silverstone Circuit on August 26, 2018 in Northampton, England. (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Dal prossimo anno il Motomondiale avrà un altro grande protagonista: Max Biaggi e il suo Max Racing Team che, dopo la biennale esperienza nel CIV e nel CEV, approderà in Moto3, raggiungendo l’obiettivo prefisso al momento della fondazione della squadra nel 2016. Sarà in pista con la KTM e un solo pilota, il 19enne Aron Canet, così da gestire più facilmente l’impegno finanziario all’esordio. Il rider valenciano ha lasciato la Honda dell’Estrella Galicia 0,0 dopo tre stagioni in cui ha conquistato 3 vittorie e 6 podi per abbracciare la nuova avventura al servizio del team del Corsaro.

Per il sei volte campione del mondo, un ritorno a tempo pieno nel paddock sarà una iniezione di pura adrenalina, anche se nel box del suo team si vedrà molto di rado. La sua mansione prioritaria resta quella di ambasciatore del marchio Aprilia: “Il mio ruolo principale è stare con Aprilia – ha chiarito a Crash.net -. Ecco perché non mi unisco direttamente al team, perché la mia priorità è stare con Aprilia per fare questo tipo di lavoro. L’altro è come un proprietario di squadra, ho messo a disposizione la mia struttura con la mia gente e, diciamo, il lato economico viene da me. Ma non devo essere al 100% nel team quando gareggiamo. È un po’ quello che fa Rossi, o quello che fanno gli altri team“.

A gestire la squadra sarà Peter Oettl nei panni di team manager, Max Biaggi sarà il team principal, l’obiettivo è allestire un buon pacchetto per puntare al podio e, se necessario, il Corsaro sarà pronto a dare consigli utili a Canet, soprattutto nella preparazione fisico-atletica: “Se saremo in grado di dargli una certa regolarità può essere lui a poter lottare per il campionato… Spero che questa squadra con questo corridore possa essere la novità per il prossimo anno, ma non si sa mai. Non voglio dire qualcosa che crei alte aspettative“.

Scommetti con Johnnybet

Ricambi moto 4moto.it

Biglietteria per tutti gli eventi motoristici, F1 inclusa

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy