Moto3 Losail Gara: Antonelli in trionfo, Bagnaia 3°

Moto3 Losail Gara: Antonelli in trionfo, Bagnaia 3°

Festa tricolore nella Moto3 a Losail: Niccolò Antonelli conquista la vittoria, Francesco Bagnaia è 3°, a seguire Fenati, Bastianini e Bulega.

Alle sei di sera, poco dopo il tramonto, ha luogo la prima gara della stagione per la categoria Moto3, impegnata sul tracciato di Losail. Scatta dalla pole position Romano Fenati accanto a Livio Loi, mentre c’è da ricordare la penalità di Brad Binder e Bo Bendsneyder, che perdono tre posizioni e scattano in sesta e undicesima posizione. I piloti si troveranno a correre in buone condizioni e con temperature attorno ai 23° C.

Il primo appuntamento della stagione si rivela uno di quelli a cui i “piccoli” del Motomondiale ci hanno ormai abituato: una gara da cardiopalma, ricca di sorpassi, in cui è impossibile prevedere il vincitore o anche solo le posizioni del podio fino alla bandiera a scacchi, a causa del numero di piloti protagonisti. Questa volta parliamo di Romano Fenati, Brad Binder, Francesco Bagnaia, Niccolò Antonelli, Jorge Navarro, a cui si uniscono verso la fine della gara l’esordiente Nicolò Bulega, Livio Loi ed Enea Bastianini, che sono riusciti nel corso dei giri a recuperare sul quintetto in testa. La prima vittoria va a Niccolò Antonelli, a precedere Brad Binder ed il connazionale Francesco Bagnaia, ma come detto sono davvero tanti gli italiani protagonisti, cosa che fa ben sperare per la stagione.

La gara – Allo spegnimento del semaforo è il poleman Fenati ad avere lo scatto migliore raggiungendo la prima curva nettamente in prima posizione, seguito dai “compagni di fila” Loi e Quartararo, mentre hanno un ottimo scatto anche Brad Binder, Navarro e Bastianini, che dopo poche curve hanno la meglio sul pilota Leopard. Nei primi giri si verifica anche una breve battaglia per la prima posizione tra Fenati e Loi, ma il pilota numero 11 si complica la gara commettendo una manovra errata e finendo largo, cosa che lo fa precipitare in decima posizione. Ci vuole poco perché si consolidi il gruppetto che per parecchi giri si giocherà il successo e le posizioni del podio: Binder, Fenati, Navarro, Antonelli e Bagnaia riescono a guadagnare costantemente decimi sugli altri piloti, scambiandosi le posizioni quasi ad ogni curva e regalando agli appassionati continue emozioni. Più avanti però si unisce al gruppo il giovane rookie Bulega, che non esita a mettersi in gioco con piloti ben più esperti di lui. Anzi, riesce addirittura a ottenere la testa della corsa, che però gli rimane per poco visto che la battaglia è più viva che mai. A dieci giri dalla fine era anche iniziato il riavvicinamento di Loi, risalito in settima posizione e che riesce a unirsi alla battaglia assieme anche a Bastianini, autore anche lui di un bel recupero.

Per appena sette millesimi la prima vittoria della stagione parla italiano: è Niccolò Antonelli infatti a tagliare il traguardo per primo davanti a Brad Binder, conquistando la terza vittoria in carriera, ma è terzo Francesco Bagnaia, che quindi dopo Le Mans 2015 ottiene il secondo podio in carriera. Italiani protagonisti però in questa prima gara: Romano Fenati chiude quarto, Enea Bastianini quinto, il rookie Nicolò Bulega alla sua prima gara mondiale chiude sesto, davanti a Jorge Navarro e Livio Loi. Degli altri nostri portacolori, Andrea Migno chiude diciassettesimo, Andrea Locatelli ventunesimo, Fabio Di Giannantonio ventiseiesimo, Stefano Valtulini ventinovesimo e Lorenzo Petrarca trentunesimo, mentre non finiscono la gara Jorge Martin ed il nostro Fabio Spiranelli.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy