Moto3 Le Mans Parla Niccolò Antonelli “Salto in Moto2? E’ presto”

Moto3 Le Mans Parla Niccolò Antonelli “Salto in Moto2? E’ presto”

A tu per tu con Il 20enne romagnolo in pole nel GP Francia della Moto3. Dopo due “zeri” è ora di riscattto.

Commenta per primo!

Questo 2016 è partito alla grande per l’Italia della Moto3, sul gradino più alto in Texas con Fenati e in Qatar con Niccolò Antonelli, che a Le Mans ha registrato il miglior tempo in qualifica. Il ventenne romagnolo è reduce dal doppio ritiro in Texas e a Jerez. La Francia gli offre possibilità di riscatto.

Nel 2015 pole e vittoria a Brno: si dice che la prima volta non si scorda mai.

“È vero, la prima vittoria è magica, non si scorda mai. La mia era particolarmente voluta, perché era un po’ che ci giravo intorno. Poi è stato ancora più bello ed emozionante perché è anche stato il mio primo podio”.

Che emozioni ha provato a conquistare la pole di Le Mans?

“Quando fai la pole è sempre bello. Oggi è stata una giornata positiva. Sono contento perché ho un bel passo ed è importante per la domenica, che è la giornata che conta di più”.

C’è chi dice che Lei è un pilota che cade spesso…

“Commetto alcuni errori perché provo sempre ad andare oltre. Il mio obiettivo è ottenere il massimo, però a volte bisogna anche trovare il giusto compromesso ed accontentarsi. Quest’anno non sono ancora riuscito a dare il massimo, infatti nelle ultime due gare ho commesso degli errori”.

Però quest’anno ha iniziato con una vittoria.

Si, ma non si può solo vincere. A volte bisogna accontentarsi e capire che va bene anche fare secondo o terzo”.

Quali sono le sensazioni per la gara?

“Le Mans non è una delle mie piste preferite, ma mi piace e il feeling è stato buono sin dalle prove libere. Domani in gara darò il massimo: Fenati sarà sicuramente veloce e combatterà per le prime posizioni. Bulega lo stesso: sapevo che è un pilota forte e in più ha una squadra valida alle spalle”.

Le pole degli ultimi due GP sono state conquistate da piloti della VR46 Academy.

“Sono i numeri uno. Fanno bene il loro lavoro e mi trovo molto bene. Sono contento di far parte di questa squadra”.

Come è il rapporto con Rossi?

“Vale tiene molto a noi ragazzi. È un grande campione ed è forte con tutti: ci aiuta e ci da’ buoni consigli”.

E con gli altri ragazzi dell’Academy? C’è più amicizia o competizione?

“A casa siamo tutti amici, ognuno con le sue preferenze. Invece quando scendiamo in pista siamo rivali, ma sempre con il giusto rispetto”.

Ha già pensato al salto in Moto2?

No, è ancora presto. Per ora voglio concentrarmi sulla Moto3”.

E il sogno della MotoGP?

“Spero di arrivarci presto e di vedermi tra i protagonisti. Ma non è ancora il momento per pensarci!”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy