Moto3 Le Mans, Gara: Vince Albert Arenas tra penalità e cadute

Moto3 Le Mans, Gara: Vince Albert Arenas tra penalità e cadute

Albert Arenas conquista il primo successo mondiale davanti al compagno di squadra Andrea Migno ed a Marcos Ramirez, cadono alla fine Bezzecchi e Martin.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

Non sono davvero mancati i colpi di scena in questa gara Moto3 a Le Mans: tante le cadute e le penalità che hanno apportato cambi importanti in classifica, ma alla fine arriva la prima vittoria iridata per Albert Arenas (nota curiosa: sul casco è rappresentato Mike Wazowski, il personaggio del film d’animazione “Monsters&co”). Doppietta per il team Angel Nieto grazie al secondo posto di Andrea Migno, mentre è nuovamente sul podio Marcos Ramirez. Cadono proprio alla fine Bezzecchi e Martin, protagonisti di un infuocato duello finale per la vittoria, ma l’italiano è comunque leader iridato.

Allo spegnimento del semaforo assistiamo all’ottimo scatto da parte di tutti i ragazzi della prima fila, tallonati fin da subito dal leader iridato Bezzecchi e da Di Giannantonio, mentre il rookie Masaki è protagonista di un fuoripista e finisce in coda. Da quel momento ci sarà un’intensa battaglia a cinque per le posizioni del podio, seguiti da un altro quintetto capitanato da Antonelli: il ricongiungimento avverrà a sette giri dalla fine, con un folto gruppo in lotta fino alla bandiera a scacchi. Non mancano le sanzioni nel corso della gara: Livio Loi, partito in anticipo, deve scontare un ride through, mentre a Kornfeil ed Antonelli verranno aggiunti 1.3 secondi di penalità alla fine della gara per aver tagliato il primo la chicane tra le curve 9-10, il secondo quella tra le curve 3-4.

All’ultimo giro arriva il terzo zero stagionale per Bastianini, mentre Kornfeil si salva “saltando” sopra la moto dell’italiano, pur perdendo contatto col gruppo. I colpi di scena non finiscono, perché nella battaglia finale Bezzecchi è vittima di un highside e colpisce Martinvengono a contatto, finendo a terra. Fabio Di Giannantonio è primo al traguardo, ma arriva una penalità di tre secondi per aver tagliato la curva 8. Doppietta per il team Angel Nieto, con Albert Arenas alla prima vittoria iridata, seguito dal compagno di squadra Andrea Migno e da Marcos Ramirez, mentre chiude quarto Fabio Di Giannantonio davanti a Niccolò Antonelli, Jakub Kornfeil e Tony Arbolino. Aron Canet, scattato dal fondo per penalità, è ottavo, davanti a Tatsuki Suzuki ed al rookie Jaume Masia.

Ecco la lista dei ritirati: oltre a Bastianini, Bezzecchi e Martin, finisce con una caduta la gara di Rodrigo, così come quella di Bulega e Norrodin. Dalla Porta invece sembra accusare problemi al cambio: finisce lungo alla curva 8 scivolando nella ghiaia, per poi ripartire e tornare ai box, ritirandosi.

La classifica

Cattura

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy