Moto3: Infortunio e stagione conclusa per Adam Norrodin. Nel 2019 sarà nel CEV Moto2

Moto3: Infortunio e stagione conclusa per Adam Norrodin. Nel 2019 sarà nel CEV Moto2

Adam Norrodin chiude anzitempo la sua ultima stagione in Moto3 per infortunio. L’anno prossimo correrà nel CEV Moto2.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

La tappa più importante della stagione per Adam Norrodin, vale a dire il suo Gran Premio di casa, si è conclusa da pochi giorni con una spettacolare performance da parte del pilota malese, ma quella è stata la sua ultima corsa nel Motomondiale. Norrodin infatti non sarà a Valencia: aveva accusato la lussazione una spalla in seguito ad una violenta caduta in Giappone, provocandogli particolare dolore e peggiorando le cose con un nuovo incidente durante le prove libere in Malesia. Il pilota di Johor dovrà sottoporsi però a ben due interventi in questo periodo: il secondo infatti è necessario per porre rimedio anche ad una lesione al ginocchio sinistro risalente a luglio.

Come anticipato, l’appuntamento a Sepang, chiaramente particolarmente sentito per un pilota malese, si è concluso con una gran gara da parte di Norrodin: scattato dalla pit lane per una penalità, è riuscito a rendersi protagonista di una splendida rimonta fino a chiudere in top ten, mandando il pubblico presente in estasi. Il ritorno al box però ha mostrato un pilota particolarmente sofferente per la fatica dopo una corsa nelle sue condizioni, rendendo quindi necessario un intervento alla spalla malconcia. Martedì 13 novembre il malese verrà operato alla spalla al Kuala Lumpur Sports Medical Center, mentre sei settimane più tardi verrà effettuata l’operazione al ginocchio.

Adam Norrodin, assieme al padre (con la bandiera), saluta il suo pubblico dopo la gara a Sepang.
Adam Norrodin, assieme al padre (con la bandiera), saluta il suo pubblico dopo la gara a Sepang.

Si chiude quindi anzitempo la sua avventura mondiale: Adam Norrodin infatti non sarà ai nastri di partenza della stagione 2019 nel Mondiale Moto3 (il suo attuale team Petronas Sprinta Racing correrà con John McPhee e Ayumu Sasaki), ma lo ritroveremo invece al via nel FIM CEV Moto2 European Championship, sempre con la struttura SIC Racing. Un’esperienza che il pilota malese vede come un’occasione per migliorare in particolare sui tracciati europei, dove ha incontrato le maggiori difficoltà a livello mondiale, cercando quindi di migliorare la sua guida per poi pensare in futuro ad un ritorno nel Campionato del Mondo.

“La decisione di non correre a Valencia è stata difficile da prendere” ha dichiarato il pilota, “ma devo pensare ai problemi che posso avere se posticipo ancora l’operazione. Mi dispiace finire così la mia carriera in Moto3, ma mi sono goduto ogni momento con la mia squadra e avrei voluto vederli un’ultima volta. Dopo la gara in Malesia ero molto motivato al pensiero di Valencia, ma devo pensare al futuro e ad essere fisicamente preparato per affrontarlo. Ora penso solo al prossimo anno ed al fatto che correrò nel CEV Moto2, quindi voglio essere pronto. Auguro il meglio alla mia squadra, farò il tifo per loro da casa, e voglio ringraziare tutti per il supporto ricevuto in questi anni, spero di rivederli presto.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy