Moto3: Ayumu Sasaki in viaggio per la Thailandia

Moto3: Ayumu Sasaki in viaggio per la Thailandia

Ayumu Sasaki, convalescente da un infortunio al polso sinistro, è pronto per il debutto al Buriram, anche se dovrà aspettare l’ok dei medici in circuito.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

Il team Petronas Sprinta Racing si prepara ad affrontare il debutto al Gran Premio di Thailandia con la squadra al completo: Ayumu Sasaki ha infatti annunciato attraverso i suoi profili social di aver ottenuto il permesso dai medici per mettersi in viaggio per il primo dei quattro appuntamenti consecutivi lontani dall’Europa. Dovrà sottoporsi ad ulteriori visite al Chang International Circuit, ma il giovane pilota giapponese è pronto per essere in pista venerdì.

“Sono andato in ospedale tutti i giorni per cercare di recuperare il più presto possibile. Mi dicevano che ci sarebbero volute sei settimane ed ero abbastanza depresso, ma il mio braccio è migliorato più di quanto mi aspettassi e ora sono davvero contento di andare in Thailandia!” Queste le parole postate da Sasaki sul suo profilo Twitter, assieme ad una radiografia che mostra i progressi compiuti.

La radiografia del polso di Sasaki, postata dal pilota sul suo profilo Twitter
La radiografia del polso di Sasaki, postata dal pilota sul suo profilo Twitter

Il miglior rookie 2017 era stato uno degli sfortunati piloti coinvolti nell’incidente ad inizio gara a Misano: tutto era partito da un highside di Masiá, che poi nella carambola aveva provocato la caduta di un buon numero di ragazzi. Tra i più doloranti c’era appunto Sasaki, al quale era stata in seguito riscontrata la frattura del polso sinistro, pur non rendendosi necessario un intervento chirurgico. La lesione aveva costretto il pilota giapponese a saltare l’appuntamento successivo ad Aragón, lavorando per cercare di recuperare al meglio ed essere così in forma per l’esordio in Thailandia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy