Moto3 Argentina Vince ancora Joan Mir, Andrea Migno quinto

Moto3 Argentina Vince ancora Joan Mir, Andrea Migno quinto

Moto3 Argentina Vince ancora Joan Mir, identico podio del Qatar con McPhee e Martin in scia. Miglior italiano Andrea Migno quinto

Due vittorie nelle prime due gare: ci dice questo la gara Moto3 a Termas de Rio Hondo, con Joan Mir che conquista il secondo successo nelle prime due tappe iridate, dopo una splendida battaglia con John McPhee e Jorge Martin, che completano il podio, ma anche Phillip Öttl e Andrea Migno, quest’ultimo migliore degli italiani in una gara che non sorride ai nostri portacolori. Top ten anche per Romano Fenati, settimo ed autore di una gran rimonta dopo un contatto con Niccolò Antonelli (ritirato).

Si spegne il semaforo ed assistiamo all’ottimo scatto di McPhee e Martin, con lo spagnolo che alla prima curva prende la testa della corsa davanti allo scozzese ed a Di Giannantonio, mentre Bulega parte male ed è sesto davanti a Migno. Gara molto complicata per Antonelli e Fenati, protagonisti di un contatto: il primo finisce a terra ed è costretto al ritiro, mentre “Fenny” perde moltissime posizioni ed è costretto ad una difficile rimonta. Disappunto da parte del pubblico quando si verifica la caduta alla curva 2 dell’idolo di casa Gabriel Rodrigo, fortunatamente senza conseguenze per il pilota arrivato convalescente da un infortunio alla spalla destra e che stava lottando per il podio. Non una buona giornata nemmeno per Lorenzo Dalla Porta, che imbocca la corsia dei box a 9 giri dalla fine e si ritira, così come per Fabio Di Giannantonio (toccatosi con Bulega) ed Enea Bastianini, entrambi caduti alla curva 5: solo il pilota del team Estrella Galicia 0,0 riesce a ripartire. L’incidente tra Bulega e Di Giannantonio verrà esaminato attentamente dalla commissione gara.

Il folto gruppo di testa che all’inizio si è reso protagonista di un’intensa battaglia per le prime posizioni si riduce piano piano a cinque piloti, vale a dire il poleman McPhee, Martin, Öttl, Mir e Migno. Alla fine è Joan Mir a beffare tutti, vincendo la seconda gara consecutiva quest’anno davanti a John McPhee e Jorge Martin. Quarta piazza per Phillip Öttl davanti ad Andrea Migno, mentre è sesto Livio Loi, che vince la battaglia con Romano Fenati (autore del miglior giro in gara) e Tatsuki Suzuki. Chiudono la top ten Juanfran Guevara e Kaito Toba, mentre gli italiani superstiti arrivano così al traguardo: Nicolò Bulega è tredicesimo, Tony Arbolino è quindicesimo, Marco Bezzecchi è diciannovesimo, Manuel Pagliani chiude ventunesimo, mentre Enea Bastianini è ultimo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy