Moto2 Triumph al lavoro: il 2019 è sempre più vicino…

Moto2 Triumph al lavoro: il 2019 è sempre più vicino…

Proseguono i Test del propulsore 3 cilindri Triumph 765cc che equipaggerà tutte le Moto2 dal 2019: impegnati piloti come Julian Simon e Jake Dixon…

La più stretta attualità offre l’entusiasmante duello tra Franco Morbidelli e Thomas Luthi per la conquista del titolo, il 2018 presenta uno schieramento di partenza sostanzialmente definito, ma in Moto2 si parla già di 2019. Mantenendo inalterata la formula di “monomotore“, come annunciato in occasione del Gran Premio d’Italia al Mugello il passaggio dai propulsori Honda (4 cilindri 600cc) a Triumph (3 cilindri 765cc) si prospetta epocale. Un cambiamento radicale che ha imposto alle parti chiamate in causa (Triumph stessa, Dorna, ExternPro che si occuperà di preparare i motori) di anticipare i tempi, definendo una serie di tappe d’avvicinamento alla stagione 2019 che verrà.

Dettaglio del propulsore Triumph 765cc destinato alla classe Moto2
Dettaglio del propulsore Triumph 765cc destinato alla classe Moto2
IL MOTORE – Formalizzato l’accordo triennale (2019-2021) tra Triumph Motorcycles e Dorna Sports, il motore che equipaggerà tutte le Moto2 al via dalla stagione 2019 è un 3 cilindri di nuova concezione, 765 centimetri cubici, basato sulla nuova Triumph Street Triple RS stradale. L’obiettivo è di offrire più potenza rispetto all’attuale motore Honda CBR 600RR (da 127cv a, pare, almeno 133cv a salire), il tutto senza tuttavia pregiudicare gli standard di affidabilità richiesti da Dorna (1 motore deve durare almeno 3 gare). Triumph si occuperà dello sviluppo destinando i motori a ExternPro, società (con quote Dorna…) che dal 2012 ha rilevato Geo Technology nel ruolo di preparazione e revisione di tutti i propulsori Honda della middle class.

La speciale Triumph utilizzata per i Test del propulsore Moto2
La speciale Triumph utilizzata per i Test del propulsore Moto2
TEST INIZIATI CON LARGO ANTICIPO: SIMON E DIXON COLLAUDATORI – Se l’accordo è stato ufficializzato il 3 giugno scorso, in realtà l’accordo tra Triumph e Dorna era stato formalizzato addirittura nel mese di gennaio. Questo ha permesso al glorioso brand britannico di effettuare un primo test addirittura nel febbraio 2017, definendo un piano di lavoro nei mesi successi. Recentemente Julian Simon, Campione del Mondo 125cc 2009 (2° nella Moto2 2010), ha svolto ben due test con il motore Triumph Moto2 in prefigurazione 2019, mostrandosi soddisfatto in particolare su due aspetti: potenza ed erogazione del 3 cilindri. Sempre al MotorLand Aragón di Alcañiz (dove si trova proprio la base operativa di ExternPro…) le sessioni di prove sono proseguite nelle ultime settimane avvalendosi di un collaudatore d’eccezione come Jake Dixon, 21enne rivelazione del BSB British Superbike, in gara nella Moto2 a Silverstone con la Suter del team Dynavolt Intact GP.

Foto... di gruppo: il motore Triumph con alcune Moto2 oggi in gara...
Foto… di gruppo: il motore Triumph con alcune Moto2 oggi in gara…
GIUGNO 2018: MOTORI AI TEAM – Se nei prossimi mesi il “Test Team” Triumph/ExternPro si occuperà di far macinare chilometri in pista (ed al banco…), ufficialmente i propulsori 765cc saranno a disposizione di alcune selezionate squadre in rappresentanza dei 6 ‘telaisti‘ (KALEX, Suter, KTM, Tech 3, Speed Up e NTS) soltanto per il mese di giugno 2018. Questi team potranno provare con i piloti titolari a più riprese senza limitazioni di sorta, con queste giornate di Test che non verranno conteggiate nel numero massimo di 10 giorni/stagione previsto dal regolamento FIM. In realtà da tempo si mormora di alcuni costruttori e team già al lavoro per una prima uscita nel mese di febbraio 2018, rivelando in proprio i motori della Street Triple RS stradale…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy