Moto2 Thailandia, Prove 1: Mattia Pasini chiude al comando

Moto2 Thailandia, Prove 1: Mattia Pasini chiude al comando

Il pilota Italtrans stampa il tempo di riferimento nel primo turno di prove libere, davanti a Miguel Oliveira, Alex Marquez e Francesco Bagnaia.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

Prima sessione di prove libere al Buriram per la Moto2 e troviamo un nome italiano in cima alla classifica dei tempi: si tratta di Mattia Pasini, che chiude con un miglior crono di 1:37.757, seguito a soli 93 millesimi da Miguel Oliveira, mentre Alex Marquez è terzo davanti al leader iridato Francesco Bagnaia. Nuova pista, ma i distacchi in questa categoria rimangono sempre molto ridotti, con ben 23 piloti racchiusi in meno di un secondo. Alle 10.05 italiane al via la seconda sessione di prove libere.

Da segnalare un ritorno nella categoria intermedia in questa tappa in Thailandia: si tratta del thailandese Thitipong Warokorn, ex pilota Moto2 tra il 2013 ed il 2015 e attualmente attivo in Asia Road Race SS600, che ha ottenuto ottimi piazzamenti come wild card nel Mondiale Supersport su questo tracciato (4° nel 2017, 5° nel 2018) e che è schierato come secondo pilota SAG Team. Rientra Isaac Viñales, fermato da una lesione alla spalla ad Aragón, mentre registriamo tre cadute ad inizio turno: prima scivola Stefano Manzi, poi è il momento di Marcel Schrötter e di Edgar Pons (ingaggiato fino a fine stagione in Speed Up al posto di Danny Kent), senza conseguenze per i piloti.

La situazione si stabilizza a circa metà turno con Pasini al comando davanti a Marquez, Fernández e Oliveira, mentre Bagnaia chiude provvisoriamente la top ten. Cambia qualcosa in classifica, ma non il nome del pilota che chiude al comando: Mattia Pasini realizza il miglior crono delle FP1, seguito da Miguel Oliveira, Alex Marquez e Francesco Bagnaia. Quinta piazza per Augusto Fernández, che precede Tetsuta Nagashima e un ottimo Niki Tuuli (che ha già corso su questa pista, essendo un ex pilota nel Mondiale Supersport), con Sam Lowes ottavo seguito da Jorge Navarro e Fabio Quartararo. Così gli altri italiani: Luca Marini è 14°, Andrea Locatelli è 16° davanti a Lorenzo Baldassarri, Simone Corsi è 22°, Stefano Manzi è 28°, Federico Fuligni è 32°.

La classifica

Cattura

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy