Moto2 Losail Gara: Luthi vince, Morbidelli penalizzato, Corsi sul podio

Moto2 Losail Gara: Luthi vince, Morbidelli penalizzato, Corsi sul podio

Corsa rocambolesca premia Thomas Luthi, Morbidelli 2° penalizzato di 20 secondi, Simone Corsi sale sul podio.

Alle sette e venti di sera (ora locale) prende avvio la prima gara stagionale della categoria intermedia del Motomondiale, la Moto2. In pole position troviamo Jonas Folger, accanto al quale scatteranno Sam Lowes e Alex Rins, mentre il campione in carica Johann Zarco apre la seconda fila davanti al nostro Franco Morbidelli. Non prenderà parte alla gara Lorenzo Baldassarri, protagonista di una caduta ieri durante le qualifiche dalla quale è uscito con entrambe le spalle lussate. Visitato oggi, è stato dichiarato non idoneo.
Fin da subito abbiamo parecchi colpi di scena, oltre che molta confusione: la partenza già di per sé è un evento particolare, perché parecchi piloti scattano prima dello spegnimento del semaforo creando non poche perplessità anche tra gli altri in griglia. Non tardano molto ad arrivare le prime penalità, che sconvolgono parecchio la classifica visto che coinvolgono anche il campione in carica e alcuni dei favoriti quest’anno. Ma le posizioni subiscono variazioni anche alla fine grazie a penalità applicate al traguardo.

La gara – Come anticipato, sono parecchi i piloti che si muovono in griglia creando scompiglio prima dello spegnimento del semaforo. Alla partenza “ufficiale” Folger riesce a scattare prendendo subito un buon margine, mentre dietro di lui si fanno subito vedere vari piloti in lotta. Arrivano subito però le prime sanzioni per partenza anticipata: il campione del mondo Johann Zarco, Sam Lowes, Alex Rins, Marcel Schrotter e Takaaki Nakagami dovranno infatti scontare per questo un rive through. I primi quattro decidono di rientrare subito, precipitando oltre la ventesima posizione, mentre il giapponese aspetta vari giri prima di entrare in pit lane. In testa però si verifica un bel colpo di scena: a 18 giri dalla fine, precisamente alla curva 4, un Jonas Folger leader in solitaria conclude la sua gara scivolando e finendo nella ghiaia. Questo lascia via libera a Franco Morbidelli e Thomas Luthi, che fino alla fine si daranno battaglia per la vittoria, così come Simone Corsi e Sandro Cortese si contenderanno il terzo gradino del podio. I colpi di scena però non finiscono qui: a cinque giri dalla fine Morbidelli e Cortese finiscono sotto la lente d’ingrandimento della direzione gara, anche loro per partenza anticipata. La sanzione prevista per loro è un’aggiunta di venti secondi al tempo che otterranno una volta tagliato il traguardo.

Ma in pista i piloti non sanno nulla e le battaglie continuano: alla fine Thomas Luthi riesce a tagliare il traguardo in prima posizione conquistando la prima vittoria stagionale, mentre Franco Morbidelli viene retrocesso in settima posizione. Saliranno sul podio anche Luis Salom e Simone Corsi, che porta quindi un po’ di Italia in alto in Qatar. L’altro penalizzato, Sandro Cortese, viene retrocesso in quindicesima posizione. Parecchi piloti quindi ottengono buoni piazzamenti: Syahrin è quarto, davanti ad Aegerter ed a Kent, mentre Rins e Lowes concludono una bella rimonta finendo la gara in ottava e nona posizione, davanti al rookie Marini che chiude la top ten. Solo dodicesimo invece il campione Zarco, ma facciamo il punto sugli altri italiani: Pasini è sedicesimo e Tonucci ventunesimo. Parecchi i piloti ritirati per cadute: oltre al già citato Jonas Folger, finiscono anzitempo la gara anche Edgar Pons, Alex Marquez, Julian Simon, Xavier Simeon, Xavi Vierge e Axel Pons.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy