Moto2 Il diario di Luca Marini “A Jerez cominciamo a fare sul serio”

Moto2 Il diario di Luca Marini “A Jerez cominciamo a fare sul serio”

Moto2 Il diario di Luca Marini “A Jerez cominciamo a fare sul serio” Il pilota del team Forward racconta il Motomondiale da dentro

di Luca Marini

Ciao a tutti gli amici di corsedimoto.com da Jerez De La Frontera! Finalmente siamo tornati in Europa, ma devo dire che la prima sequenza di trasferte extra-europee è stata molto positiva.

Dopo il 6° posto del Qatar ho confermato la mia crescita e l’ottimo feeling con la moto anche in Argentina e negli Usa centrando sempre i miei obiettivi. A Termas De Rio Hondo ho incontrato più difficoltà, dovute da un assetto della moto non ottimale, e ho chiuso con il 12° posto. Mentre ad Austin sono riuscito a fare una grande rimonta dalla 23° casella fino al 10° posto, ritrovando il feeling giusto con la moto.

Adesso mi ritrovo in Spagna con un discreto punteggio in classica generale, ma ancora il bello deve iniziare! Sì, perché le prossime tre gare saranno molto importanti per me. Si svolgeranno su tracciati che mi piacciono molto, ma soprattutto che mi ricordano quanto è bello questo sport, perché le emozioni che si provano sono incredibili! La scorsa settimana ho avuto anche l’occasione di girare qualche ora all’autodromo del Mugello, grazie ad una giornata di allenamento organizzata dalla VR46 riders academy, è stato molto divertente e utile per preparare al massimo i prossimi GP.

Jerez è una gara molto sentita da tutti i piloti perché è qui che si inizia a fare sul serio, su un tracciato affascinante, che ha fatto la storia del motomondiale e che continuerà a farla. Inoltre è il tracciato che conosciamo meglio, la maggior parte dei test invernali vengono svolti qui e quindi i team possiedono molti dati su cui lavorare e i piloti potrebbero girarci ad occhi chiusi! Per fare la differenza in una pista come questa sarà molto importante lavorare con precisione su ogni curva e stare costantemente al massimo della concentrazione. Sicuramente i distacchi saranno molto ridotti e i più veloci saranno quelli che riusciranno ad affrontare ogni settore al meglio, senza lasciare niente al caso. Io voglio essere tra questi più veloci.  So che è difficile, ma con il tanto impegno che ci sto mettendo ogni giorno sono sicuro che c’è la posso fare.

Durante il weekend voglio lavorare soprattutto in vista della gara perché avere un ritmo veloce e costante sarà importantissimo. Perciò l’obiettivo è arrivare alla domenica con la possibilità di giocarmela con i più forti, ma quelli forti forti! Poi in gara vedremo, anche perché il risultato finale non dipende solo da me, ma posso assicurarvi che darò il massimo in ogni singolo giro di ogni turno per raggiungerlo.

Un saluto a tutti e continuate a seguirmi!

Luca Marini #10

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy