Moto2 Catalunya, Prove 3: Francesco Bagnaia chiude in testa, 2° Marquez

Moto2 Catalunya, Prove 3: Francesco Bagnaia chiude in testa, 2° Marquez

Il leader iridato è il più rapido in assoluto finora sulla pista catalana, precedendo Alex Marquez e Marcel Schrotter, ma non sono lontani neanche Romano Fenati e Lorenzo Baldassarri, 4° e 5°.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

La terza sessione di prove libere si chiude nel segno di Francesco Bagnaia: l’alfiere del team Sky Racing VR46 stampa un 1:43.560, il miglior crono del fine settimana, staccando di circa quattro decimi i diretti inseguitori Alex Marquez e Marcel Schrotter (gli unici assieme al pilota piemontese sotto il muro di 1:44). Buona quarta piazza per il rookie Romano Fenati, che ha preceduto Lorenzo Baldassarri.

Il turno si apre quasi con una caduta, quella che vede protagonista Dominique Aegerter alla curva 4, mentre si infiamma immediatamente la battaglia per la testa della classifica, contesa inizialmente tra Schrotter, Marquez, Binder, Bagnaia e Pasini. Registriamo un buon numero di cadute anche in questo turno: oltre allo svizzero del team Kiefer Racing, cadono Niki Tuuli, Stefano Manzi (due volte nel corso del turno), la wild card Dimas Ekky Pratama e Joe Roberts (si tratta della seconda caduta del fine settimana per lo statunitense).

In pista si inserisce qualche pilota nelle zone alte della classifica, ma non cambia il nome che troviamo in cima da circa metà sessione: si tratta di Francesco Bagnaia, che precede di circa quattro decimi Alex Marquez e Marcel Schrotter, ma non dispiace vedere il rookie Romano Fenati in quarta piazza, davanti al connazionale Lorenzo Baldassarri ed a Brad Binder. Settima piazza per l’esordiente Joan Mir, a cui fanno seguito Fabio Quartararo, Augusto Fernandez e Xavi Vierge.

Il vincitore del Mugello, Miguel Oliveira, chiude con il 14° tempo, mentre concludono così gli altri nostri portacolori presenti nella categoria: Luca Marini è 11°, Mattias Pasini è 15°, Andrea Locatelli e Simone Corsi (due dei quattro piloti che non si sono migliorati rispetto al venerdì) sono rispettivamente 23° e 24°, Stefano Manzi è 33°, Federico Fuligni è 34°.

La classifica

Cattura

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy