Moto2 Austin Prove 3: Pasini in testa prima della pioggia

Moto2 Austin Prove 3: Pasini in testa prima della pioggia

Il pilota Italtrans conquista il primo tempo davanti ad Alex Marquez e Sam Lowes, mentre Miguel Oliveira 4° è ancora il migliore del weekend.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

Il terzo ed ultimo turno di prove libere è condizionato anche da qualche goccia di pioggia, che interrompe i lavori ben prima della bandiera a scacchi: il miglior tempo è di Mattia Pasini, che ha preceduto di pochi centesimi Alex Marquez e Sam Lowes, ma Miguel Oliveira 4° mantiene il comando della classifica combinata.

La sessione comincia con il pericolo pioggia sempre più incombente, quindi i piloti scendono tutti immediatamente in pista per cercare di stampare da subito un buon tempo cronometrico. Ad una decina di minuti dall’inizio infatti ecco la bandiera da pioggia, ma non sembra che la situazione stia cambiando troppo. A metà turno il miglior giro è quello di Alex Marquez, per poco davanti a Miguel Oliveira (ancora primo in classifica combinata) e Dominique Aegerter. Da registrare una caduta per il pilota di casa Joe Roberts, fortunatamente senza conseguenze, ma c’è anche un salvataggio spettacolare ad opera di Jorge Navarro.

Negli ultimi minuti si porta in testa Mattia Pasini e poco dopo ecco nuovamente la bandiera da pioggia, che congela la classifica fino alla bandiera a scacchi: l’italiano del team Italtrans chiude in testa, seguito a pochi centesimi da Alex Marquez e Sam Lowes, mentre in quarta piazza c’è Miguel Oliveira a precedere Dominique Aegerter e Iker Lecuona. Francesco Bagnaia è settimo davanti al rookie Joan Mir, mentre chiudono la top ten Xavi Vierge e Isaac Viñales.

Questi i piazzamenti degli altri piloti italiani: l’esordiente Romano Fenati è 12°, Luca Marini conclude in 14° piazza davanti a Simone Corsi, Lorenzo Baldassarri è 17°, Andrea Locatelli è 26°, Stefano Manzi è 30°, Federico Fuligni è 32°.

La classifica

Cattura

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy