Moto2 Argentina Prove 1: Svetta Mattia Pasini, 2° Oliveira davanti a Bagnaia

Moto2 Argentina Prove 1: Svetta Mattia Pasini, 2° Oliveira davanti a Bagnaia

Mattia Pasini realizza il miglior riferimento cronometrico di questo primo turno di prove libere, precedendo Miguel Oliveira, ‘Pecco’ Bagnaia e Brad Binder.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

La prima sessione di prove libere in Argentina vede in testa un italiano: parliamo di Mattia Pasini, che riesce ad imporsi davanti a Miguel Oliveira, Francesco Bagnaia e Brad Binder. Si riparte alle 19.05 per la seconda e non meno interessante seconda sessione di questa prima giornata di prove a Termas de Rio Hondo.

Inizio scoppiettante quello di cui si rendono protagonisti i piloti della categoria intermedia: nei primi minuti Oliveira, Binder, Bagnaia, Baldassarri, Pasini e Barbera si contendono le zone alte della classifica, piloti ai quali si uniscono anche altri, dando vita ad una bella contesa tra KTM e KALEX. Una volta di più i valori in questa categoria si confermano molto simili, con ben 16 piloti racchiusi in meno di un secondo.

La battaglia finale tra Binder, Pasini e Oliveira si risolve a favore del pilota del team Italtrans, che grazie ad un 1:44.461 chiude al comando davanti al pilota portoghese, mentre terzo è Francesco Bagnaia, che ha preceduto il sudafricano del team Red Bull KTM Ajo. Quinta piazza per Isaac Viñales, seguito da Danny Kent e Jorge Navarro, mentre il top rookie è Joan Mir, ottavo davanti a Sam Lowes e Lorenzo Baldassarri.

Così gli altri nostri portacolori: Luca Marini è 14°, Stefano Manzi è 16°, Simone Corsi è 19°, Romano Fenati è 21°, Andrea Locatelli è 26°, Federico Fuligni è 31°. Oltre alla caduta di Jules Danilo, da segnalare anche quella più rischiosa di Bo Bendsneyder: la sua moto rimane in mezzo alla curva 14 ed è lo stesso il pilota ad indicare a gesti il pericolo ai colleghi finché non riesce a recuperarla.

La classifica

Cattura

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy