Moto2: Alex Marquez, problemi di sindrome compartimentale?

Moto2: Alex Marquez, problemi di sindrome compartimentale?

Alex Marquez ha sofferto dolori agli avambracci nel corso della gara di Austin conclusa all’undicesimo posto.

Dopo i due zeri nelle prime due gare della stagione, Alex Marquez è riuscito a chiudere il GP di Austin raccogliendo i primi punti iridati grazie all’undicesima posizione al traguardo. Rispetto alle precedenti gare un risultato in ascesa per il pilota spagnolo, anche se non del tutto soddisfacente a causa di un dolore all’avambraccio comparso a fine gara.

Dopo la frattura al polso sofferta prima dell’inizio della stagione, ecco un nuovo problema per il minore di casa Marquez, che potrebbe dover ricorrere ad un’operazione per risolvere qualcosa che assomiglia molto alla ben nota sindrome compartimentale, ormai sempre più comune tra i piloti del Motomondiale.

Così il pilota numero 73 commenta la sua gara in Texas: “Anche se sono partito ventunesimo, avevo il potenziale per raggiungere il secondo gruppo, in cui c’era anche Johann Zarco, quindi questo significa che devo migliorare in qualifica“.

Ma oltre a questo c’è un altro problema: “Ho avuto dolore al braccio verso gli ultimi giri, quindi devo andare a fare una visita dal dottor Mir“. Un risultato quindi soddisfacente a metà: “Mi sentivo bene in sella e pensavo di poter lottare con i primi, ma mi dispiace che il dolore al braccio mi abbia penalizzato a fine gara“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy