Luis Salom: studio FIM dell’incidente, “Errore del pilota, nessun guasto”

Luis Salom: studio FIM dell’incidente, “Errore del pilota, nessun guasto”

FIM e Dorna rilasciano uno studio/report dettagliato in merito al fatale incidente di Luis Salom: non sono stati evidenziati inconvenienti tecnici.

In data odierna è stato diramato da parte della FIM (Federazione Motociclistica Internazionale) e Dorna uno studio/report che riassume i risultati degli approfonditi esami compiuti sulla moto di Luis Salom e sui dati dell’acquisizione dati in seguito al fatale incidente occorso sul tracciato del Montmeló al pilota spagnolo.

La KALEX del pilota maiorchino era stata affidata all’esperto giudiziario Angle Calzada Gomez ed un attento esame era stato realizzato in presenza del team SAG, della famiglia Salom e del telemetrista Lluis Lleonart Gomez.

Il semi-manubrio destro della KALEX di Luis Salom dopo l'incidente
Il semi-manubrio destro della KALEX di Luis Salom dopo l’incidente

Subito dopo l’incidente si è notato come il semi-manubrio dell’acceleratore fosse allentato e potesse essere rimosso facilmente, ma è stata considerata una conseguenza della caduta. La gomma posteriore poi era notevolmente danneggiata, come se avesse impattato con un oggetto solido ad alta velocità, cosa che esclude un difetto della gomma tale da provocare l’incidente. In sostanza quindi le condizioni erano buone, compresa la pressione che manteneva la giusta misura di 1.4 bar. Per quanto riguarda il resto della moto, notevolmente danneggiato a causa dell’impatto, non sono stati rivelati problemi meccanici, fatto confermato anche da una seconda ispezione.

La telemetria della KALEX di Luis Salom
La telemetria della KALEX di Luis Salom

Sono stati successivamente analizzati i dati della temetria, confrontando quelli realizzati nel corso di un giro qualunque e quelli del giro fatale. Queste informazioni sono state paragonate anche a quelle del pilota più veloce al momento in pista, concentrando l’attenzione esattamente nel settore dell’incidente. Confrontando i grafici si è notato come la moto dello spagnolo registrasse una velocità di 4 km/h inferiori rispetto al suo giro migliore e che al momento della frenata Salom era più vicino alla curva di 7/8 metri rispetto al suo miglior tempo. È stato anche confermato che in seguito, nello spazio tra le due curve, è stata effettuata una piccola riduzione dell’accelerazione.

Il signor Gomez ha pertanto supposto che il pilota potrebbe essersi girato per guardare dietro di sé, oppure che potrebbe essere uscito leggermente fuori dalla linea ideale. In seguito a questo fatto quindi, la frenata con la moto inclinata ha provocato la perdita di aderenza alla parte anteriore, portando allo schianto. La conclusione è pertanto che non è stato riscontrato nulla di inconsueto, né per quanto riguarda qualche problema tecnico né per eventuali avvallamenti presenti sul tracciato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy