Jorge Lorenzo: “Ogni gara è un punto interrogativo”

Jorge Lorenzo: “Ogni gara è un punto interrogativo”

Jorge Lorenzo pronto a correre al Sachsenring dove non ha mai vinto, ma dove si presenterà con grandi motivazioni per recuperare terreno in classifica.

È stato sicuramente un fine settimana difficile quello vissuto da Jorge Lorenzo ad Assen: il timore di cadere per le complicate condizioni della pista ha decisamente rallentato il campione in carica, che però ha chiuso decimo portando a casa qualche punto importante in ottica campionato. Secondo in classifica iridata ad una ventina di punti da Marquez, il pilota numero 99 è ora concentrato sull’appuntamento tedesco, su un tracciato che non l’ha mai visto trionfare finora.

Il primo podio di Lorenzo al Sachsenring risale al 2006, nell’allora 250cc, quando il maiorchino concluse la gara in terza posizione. Tre anni dopo, già passato in MotoGP, ottenne un secondo posto, a cui seguirono altri quattro podi, l’ultimo dei quali nel 2014. Come accennato all’inizio, un risultato che manca a ‘Porfuera‘ è la vittoria e sarà proprio questo l’obiettivo di questo fine settimana tedesco.

Affrontiamo ora l’ultimo appuntamento della prima parte di questa stagione“, ha dichiarato Jorge Lorenzo, “ci aspettiamo di ottenere un ottimo risultato prima della pausa estiva. Non mi aspettavo una gara così difficile ad Assen, ma siamo riusciti a conquistare punti importanti per il campionato. Ora andiamo al Sachsenring, un circuito su cui non ho mai vinto.

È sempre una sfida sia per me che per la YZR-M1, ma quest’anno – con gomme ed elettronica differenti – non si possono fare previsioni. Ogni gara è un punto interrogativo, quindi vediamo se stavolta riusciamo ad essere più competitivi in Germania!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy