Moto2 ESCLUSIVA Lorenzo Baldassarri “Motivato per le prossime gare”

Moto2 ESCLUSIVA Lorenzo Baldassarri “Motivato per le prossime gare”

Protagonista di una stagione difficile, Lorenzo Baldassarri è determinato a chiudere al meglio gli ultimi appuntamenti del 2017, puntando al ritorno sul podio.

Il Market 2 Ruote di Castelfranco Veneto ha accolto nella giornata di sabato 30 settembre un evento organizzato da Dainese & AGV e presentato da Paolo Beltramo, nel corso del quale è stata data anche una dimostrazione del funzionamento del sistema D-Air, ovvero l’airbag Dainese. A questo momento ha preso parte anche il pilota Moto2 Lorenzo Baldassarri, in azione per il terzo anno consecutivo con Forward Racing. La stagione 2017 si è rivelata più difficile del previsto, visti le lesioni ed i problemi di varia natura che non gli hanno permesso di ottenere quanto sperato: al momento occupa la diciassettesima posizione iridata, ma si dichiara ottimista in vista delle prossime quattro gare, le ultime con questa squadra prima di passare al team di Sito Pons. Ecco quello che ci ha raccontato il pilota della VR46 Riders Academy.

Mancano quattro gare alla fine della stagione. Come giudichi fino a questo momento il tuo 2017?

Finora non siamo riusciti a raccogliere quanto avremmo voluto. Sarà importantissimo tornare ad essere competitivi in queste ultime gare, una delle quali avrà luogo su una delle mie piste preferite oltre ad essere una delle più belle al mondo: parlo di Phillip Island, dove ho ottenuto il mio primo podio nella categoria nel 2015. Sono molto motivato e non vedo l’ora di partire per questa tripletta. In generale comunque è stato un campionato in salita, abbiamo avuto tante difficoltà: dopo un inizio difficile stavamo tornando ad essere competitivi, ma l’incidente di Assen ha un po’ spezzato questa tendenza e risollevarsi non è stato facile. Ora però stiamo tornando, sono nuovamente in forma e mi sento pronto per le prossime gare“.

Lorenzo Baldassarri dal 2014 presenza fissa del Mondiale Moto2, dal 2015 con Forward Racing
Lorenzo Baldassarri dal 2014 presenza fissa del Mondiale Moto2, dal 2015 con Forward Racing

Quindi questi risultati sono dovuti soprattutto agli infortuni o c’è stato anche altro che non ha funzionato?

Ci sono stati soprattutto problemi di tipo fisico. L’aspetto positivo è che quest’anno non si è ripresentato il problema alle spalle che ho avuto durante la stagione precedente, però ho avuto un’infiammazione al tendine del braccio quest’inverno, poi fortunatamente risolto, e non ho potuto prendere parte ai test. L’inizio è stato comunque difficile soprattutto perché non riuscivamo a trovare una buona base con la nuova moto. Quest’anno ho accumulato nove zeri, sono davvero tanti in un campionato così. A livello tecnico comunque si tratta di uno degli anni migliori vissuti con Forward, con cui ho vissuto tre annate bellissime ed in cui sono cresciuto molto. Penso quindi che si sia trattato soprattutto di sfortuna“.

L’anno prossimo ti attende una nuova esperienza con Pons HP 40. Come sei arrivato a questa scelta e quali sono le aspettative?

Dopo tre anni con la stessa squadra sentivo la necessità di cambiare aria. Ho approfittato subito di questa opportunità, sono stato molto contento quando mi è arrivata la notizia dell’occasione di correre per il team Pons, una squadra molto avanzata a livello tecnico e con tanta esperienza in Moto2, dove la differenza la fanno le piccole cose. Sono molto motivato, ma comunque non dimentico le tre stagioni con Forward, che mi ha permesso di crescere e di migliorare costantemente come pilota“.

Per Lorenzo Baldassarri il trittico extra-europeo presenza delle gare favorevoli: a Phillip Island riuscì a salire sul podio
Per Lorenzo Baldassarri il trittico extra-europeo presenza delle gare favorevoli: a Phillip Island riuscì a salire sul podio

Ci saranno differenze a livello tecnico?

Alcuni aspetti sono ancora da stabilire. Avrò comunque a disposizione una KALEX, la stessa moto che ho usato finora, per me un fattore importante visto che l’adattamento alla moto è la cosa più difficile. Se poi ci fossero differenze come ad esempio le sospensioni sarebbe sicuramente più facile, basta qualche giornata di test. In ogni caso sarà fondamentale avere un buon pacchetto“.

Quali sono le aspettative per le ultime gare della stagione?

Vorrei provare a chiudere nel migliore dei modi, sia per raggiungere parte degli obiettivi prefissati ad inizio campionato, sia per la squadra, visto che tutti i ragazzi si sono sempre impegnati molto. Hanno bisogno di assaporare il gusto di un buon risultato, magari un podio, qualcosa che ad essere sincero manca anche a me. Saranno quattro gare importanti per questo motivo, ma anche per potersi poi concentrare sul 2018“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy