Catalunya, Andrea Dovizioso e il rebus gomme: “Sarà una gara strana”

Catalunya, Andrea Dovizioso e il rebus gomme: “Sarà una gara strana”

Andrea Dovizioso conquista la sua prima fila stagionale al GP di Catalunya. aSarà una gara senza strategie e con l’enigma della strategia gomme.

di Luigi Ciamburro
Andrea Dovizioso

Andrea Dovizioso, vincitore dell’edizione 2017 del GP di Barcellona, non si aspetta un’altra vittoria di Jorge Lorenzo. nelle qualifiche ha accusato un ritardo di 243 millesimi rispetto al maiorchino, ma per la prima volta in questa stagione ha conquistato la prima fila. “Dobbiamo essere contenti di questo risultato di qualifica. La nostra velocità era buona qui nel test, ma la sensazione non era perfetta. Se ciò accade in un test, non è così male. È stato importante iniziare bene in FP1 e siamo stati quindi in grado di occuparci dei dettagli del set-up. Abbiamo una nuova gomma qui, l’aderenza sembra strana“. (qui cronaca e classifica della qualifica)

Alla massima inclinazione le gomme sembrano perdere grip, ma dal venerdì al sabato delle qualifiche le sensazioni sono migliorate. tanto dovrebbe bastare per ambire al podio o alla vittoria. “Mi aspetto una gara strana come nell’anno precedente. L’usura delle gomme è piuttosto alta, ci sono state molte cadute – ha sottolineato Andrea Dovizioso -. In gara ogni pilota deve stare al passo con le gomme. Ogni pilota deve gestire le gomme dolcemente, sarà difficile, ma siamo fiduciosi in gara“. Nel gruppo d’avanguardia dovrà vedersela non solo contro il solito Marc Marquez ma anche con un “risorto” Jorge Lorenzo che dopo le modifiche tecniche apportate al Mugello sembra essere tornato in sella ad una Yamaha, ma vestita di rosso. Lorenzo farà ancora una volta una gara da martillo? “Spero di no. Il lampo iniziale è sicuramente una sua prerogativa. Ma siamo su una pista diversa. Le gomme differiscono, la gomma è diversa, anche rispetto all’anno precedente. Anche se abbiamo già fatto molti giri qui, se conti il ​​test, in gara potrebbe essere diverso rispetto alle prove“.

I vertici Ducati hanno promesso a Lorenzo lo stesso materiale del Dovi fino alla fine. Un’eventuale vittoria dello spagnolo potrebbe cambiare le gerarchie nel box? “Credo proprio di no“, è la risposta secca del forlivese. L’attenzione sarà puntata sulla strategia gomme e ognuno si prenderà le proprie responsabilità, con poco margine di fare calcoli, perchè fino agli ultimi giri tutto potrà cambiare. Al posteriore Andrea Dovizioso potrebbe optare per la soft, ma l’anteriore resta un rebus per tutti: “Parlando delle gomme dietro, spesso ci capita di essere veloci con più soluzioni e questo è positivo. Noi potremmo anche correre con la dura, ma tutti si sono spostati verso la morbida, quindi oggi abbiamo deciso di raccogliere più informazioni possibili su questa, anche perché credo che è quella che monterà la maggior parte della griglia“. La maggior parte, ma non tutti…

 

 

MES Experience a Franciacorta: tutte le info utili

SBK Misano: i biglietti e le offerte disponibili

MXGP Videopass: prezzi e offerte disponibili

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy