MOTOGP Vale: “Un secondo da Lorenzo? E’ troppo”

MOTOGP Vale: “Un secondo da Lorenzo? E’ troppo”

Sulla pista Honda la Yamaha domina con Lorenzo che dà un secondo a Rossi. “E’ troppo”. Occhio, è solo il primo giorno

Commenta per primo!

Il debutto della MotoGP 2016 ha confermato pari pari il verdetto di Valencia: Jorge Lorenzo imprendibile, Valentino Rossi all’inseguimento. Adesso chi ha mangiato biscotti tutto l’inverno sarà soddisfatto.

“Non mi aspettavo che due Yamaha finissero davanti a tutti” è l’opinione di Vale a fine test. “La posizione va bene, il distacco da Lorenzo no, è troppo grande. Ci sarà molto da lavorare ma ci sono cose positive, con l’elettronica mi trovo già bene anche se non arriveremo mai al livello di quella “lbera”. Sorprendente la nuova Michelin anteriore, tiene e il feeling è ottimo.”

LORENZO – Nel box accanto il campione del mondo fa il modesto. “Mi è venuto tutto facile, sono stupito di essere subito così veloce e in fiducia con le Michelin. Da Valencia anche l’elettronica è migliorata molto, riesco a spingere forte addirittura meglio che con le vecchie Bridgestone.”

MARQUEZ – Honda HRC ha portato una nuova specifica di motore, oltre a quella EVO già provata a Jerez a fine novembre. “Ma ancora non ci siamo, è sempre troppo scorbutico” lamenta Marc Marquez. “Pare che abbiamo una strada molto lunga davanti”. Anche Dani Pedrosa ha fatto più o meno la stessa analisi del compagno.

PETRUCCI – Ha concluso primo dell’armata Ducati, mica male come inizio! “Mi sono sentito veloce da subito, peccato nel pomeriggio una gomma non perfetta che mi ha rallentato” spiega il ternano del team Octo Pramac Yakhnich. “Ci tenevo a stare nei primi tre, poi Valentino mi ha fregato. Ma adesso non conta, vorrei essere così avanti anche a Valencia, nell’ultima gara del prossimo Mondiale.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy