Motoestate: Il secondo round a Varano, tutti i vincitori

Motoestate: Il secondo round a Varano, tutti i vincitori

Week end di gare e spettacolo sul circuito parmense, con tanto pubblico e partecipanti

di Redazione Corsedimoto

Secondo round sul circuito di Varano de’ Melegari dei Trofei Wheelup Motoestate. Tanti piloti al via e ottima cornice di pubblico, ha fatto da contorno a un bellissimo weekend. Tra le tante categorie al via, i padroni di casa parmigiani hanno fatto la voce grossa con le vittorie di Mortali in 600 e Brianti nella Moto4. Nelle altre classi affermazioni per Baldassarri (125 sp),  Lunetta (Minigp), Della Bianca (250 sp), Bartolini (1000) Raimondi (Supermono) Palladino (Race Attack 1000) e Mozzachiodi (Race Attack 600).

MINIGP –  Prima gara della giornata, come sempre  ha regalato spettacolo. Fuori alla prima curva tre piloti con Luca Lunetta subito davanti a tutti. Il portacolori del team AC Racing ha preso il largo, tenendo a debita distanza Flavio Picccolo, bravo a rimontare dalla terza fila e chiudere al secondo posto. Piccolo ha piegato la resistenza di Coeretin Savary al termine di una bella bagarre. Vittoria di Edoardo Liguori per la classe 160. Il giovanissimo pilota della Ohvale ha piegato la resistenza di Nicola Tonolo su Bucci e la parmense Josephine Bruno, che bissa così il podio di Franciacorta.

125 SP –  Lotta a tre fino a quattro giri dalla conclusione tra Baldassarre, Scagnetti e Pisano. Sul finire della contesa Baldassarre ha preso il largo, vincendo a mani basse, mentre Pisano a causa di un problema tecnico ha dovuto piegarsi a Scagnetti, secondo, e chiudere terzo. Nella classifica SO vittoria per Repetti davanti a Sarchi e Bisi.

MOTO 4 – La nuova categoria che mette i piloti in sella a moto prototipo e con monomotore ha regalato l’assolo di Thomas Brianti. Il parmigiano dopo la pole position ha fatto il vuoto alle spalle per la gioia del team di Fidenza Motognurant 2 R Moto. Brianti ha preceduto le moto del Team parmense Bucci Racing che hanno lottato per i restanti gradini del podio. L’ha spuntata Ragusa, bravo a precedere Rossi, Finello e Como, che hanno concluso nell’ordine dal secondo al quinto posto.

250 SP –  Vittoria di Della Bianca, bravo a bissare il successo ottenuto a Franciacorta. Questa volta però è stato seriamente impensierito da Guidi, bravo a rimanere in testa prima di scivolare e lasciare il passo al rivale. Rialzatosi Guidi ha chiuso terzo alle spalle di Federigi.

300 SS –  Due piloti al comando, Rocca e Gentile che hanno distanziato gli avversari capeggiati da Costantino. Rocca ha mantenuto un ottimo passo che gli ha permesso di vincere la gara e la speciale classifica Go Eleven. Un grande risultato per il giovane pilota del moto club Ducale che prende quota in classifica dopo lo zero di Franciacorta. Terza piazza per Vivas al debutto sulla Kawasaki che ha preceduto Felappi e Costantino, alle prese con un problema che gli ha fatto perdere un podio quasi certo. Nella classifica del Challenge Go Eleven 400 Kawasaki vittoria di Rocca davanti a Vivas e Felappi. Un plauso per Davide Conte che nonostante un problema al cambio e una brutta partenza ha concluso settimo, ma il passo per rimanere tra i primi c’era.

600 MES –  Battaglia a tre nelle prime battute di gara tra il pilota di casa Mortali, Cherubini e Tomio. Con il passare dei giri Mortali ha accumulato vantaggio andando a staccare Tomio e Cherubini e passando sotto la bandiera a scacchi a braccia alzate al termine di una grande prova. Sul podio con Mortali, Tomio e Cherubini, terzo al ritorno alle corse. Quarto posto per il parmense Nocivelli al debutto con le gomme Dunlop e autore di una bella prova.

SUPERMONO –  Assolo di Raimondi, in testa dall’inizio e dominatore della gara.  Bleggi buon secondo ha fatto sua la classifica oltre 450 cc. Il pilota trentino è stato bravo a staccare Lazzarini, secondo di categoria e terzo assoluto,  e Dall’Aglio, terzo di categoria oltre 450. Nella categoria fino a 450 successo di Ferri su Rossi e Cogliano.

1000 MES –  Bartolini dominatore della classe regina. Il pilota della GPM ha staccato la concorrenza capeggiata da Boccelli, che a sua volta è stato bravo a prendere margine nei confronti di Brugnone e Maestri. A braccia alzate Bartolini che centra il primo successo stagionale davanti a Boccelli e Brugnone che ha rintuzzato gli attacchi di un magistrale Maestri, quarto al traguardo e primo dei piloti Dunlop.

RACE ATTACK  1000 –  Massimiliano Palladino vince la gara di Varano davanti a D’Ambrosio. Il pilota del moto club Ducale ha finito a pari merito con il vincitore, ma per discriminante risultato gara 2, dove ha vinto Palladino, si è dovuto accontentare del secondo posto, dopo avere vinto la prima manche. Terza piazza per Michael Lamagni compagno di squadra di D’Ambrosio che ha completato la festa del team Motognurant.

RACE ATTACK 600 – Mozzachiodi vince sulla pista di Varano, la sua preferita, con due manche magistrali e condotte in testa. Al secondo posto il rientrante Pirotti, autore di un terzo e un secondo posto di manche. Terzo gradino del podio per Maggio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy