MotoAmerica: Test a Sonoma, Toni Elias con l’1 (e a terra…)

MotoAmerica: Test a Sonoma, Toni Elias con l’1 (e a terra…)

Test privati per diversi piloti della MotoAmerica Superbike al Sonoma Raceway, in casa Yoshimura cadute per Toni Elias e Roger Hayden…

di Alessio Piana, @alessiopiana130
Toni Elias Campione MotoAmerica Superbike in carica

Aspettando i Test ufficiali del 26-27 marzo prossimi in programma al Barber Motorsports Park di Birmingham, diverse squadre attese protagoniste della MotoAmerica Superbike si sono ritrovate al Sonoma Raceway per una due-giorni di Test privati. Condizioni climatiche favorevoli hanno permesso a top team quali Yoshimura Suzuki, Graves Yamaha e RoadRace Factory Honda di provare nuove soluzioni in vista della stagione 2018, non senza qualche imprevisto presentatosi lungo il cammino.

Questo il caso di Yoshimura Suzuki con addirittura entrambi i piloti, il Campione in carica Toni Elias e Roger Hayden, finiti a terra. Con il numero 1 ben in vista sul cupolino della propria Suzuki GSX-R 1000, Elias è incappato in una rovinosa caduta risoltasi senza conseguenze per il pilota, non altrettanto per la moto (completamente demolita). Discorso similare per Roger Hayden, parso tuttavia in gran spolvero in termini di prestazioni cronometriche pur con l’assenza di una graduatoria ufficiale dei tempi.

Velocissimo nei precedenti test privati al Thunderhill Raceway, apparentemente il bi-Campione MotoAmerica Superbike Cameron Beaubier (Monster Energy Graves Yamaha) è risultato il più veloce con la propria R1, mentre da rookie il suo nuovo compagno di squadra Garrett Gerloff ha ribadito il suo veloce adattamento con la Superbike dopo anni di Supersport 600.

Presente in California anche Cameron Petersen, ingaggiato dal team RoadRace Factory (Genuine Broaster Chicken Honda) per condurre la CBR 1000RR Fireblade SP2 lasciata libera da Jake Gagne, promosso al Mondiale Superbike con Red Bull Honda.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy