MotoAmerica Sonoma Gara 2 Doppietta senza rivali di Beaubier

MotoAmerica Sonoma Gara 2 Doppietta senza rivali di Beaubier

Cameron Beaubier domina anche Gara 2 della MotoAmerica Superbike a Sonoma e conquista la prima doppietta del 2017. Toni Elias (2°) sempre più vicino al titolo.

Un solo ed unico, indiscusso, dominatore. Il settimo appuntamento stagionale della MotoAmerica Superbike disputatosi sui saliscendi del Sonoma Raceway (California) ha prodotto la prima doppietta del 2017 a firma Cameron Beaubier, ma con il secondo posto di Gara 2 Toni Elias, sfruttando la scivolata (e conseguente doppio-zero) del proprio compagno di squadra Roger Hayden, avvicina sempre più la conquista del primo titolo d’Oltreoceano. Di ritorno nel circus MotoAmerica AMA/FIM North America a distanza di un lustro dall’ultimo precedente del 2012, Sonoma non ha riservato per tutto il fine settimana un confronto avvincente al vertice della top class Superbike: sul tracciato di casa Cameron Beaubier ha messo in mostra una superiorità disarmante nei confronti degli avversari, replicando in Gara 2 la medesima strategia che gli ha permesso di dominare la prima manche.

Scattato dalla pole position sin dallo spegnimento del semaforo il bi-Campione MotoAmerica Superbike in carica è letteralmente scappato via, costruendo ed amministrando un vantaggio che gli ha permesso di festeggiare la quarta vittoria stagionale nonché la prima doppietta di un 2017 tra alti e bassi. Di fatto mai in discussione il gradino più alto del podio con il portacolori Monster Energy Graves Yamaha mattatore, tutte le attenzioni si sono spostate nel confronto per il secondo posto con nuovamente Toni Elias ad avere la meglio. Qualificatosi soltanto con il 9° tempo in Superpole (per lui si trattava dell’esordio assoluto a Sonoma…), il Campione del Mondo Moto2 2010 ha recuperato posizioni su posizioni con pregevoli sorpassi all’ultimo tornantino che immette sul traguardo.

Così Elias ha conquistato il tredicesimo podio in quattordici gare ed una seria ipoteca alla conquista del titolo, massimizzando il weekend da incubo vissuto dal compagno di squadra Roger Hayden. Travolto al via di Gara 1 da Josh Herrin, il pilota Yoshimura Suzuki nella seconda manche ha fatto tutto da solo con una scivolata al terzo giro quando era il primo inseguitore del fuggitivo Beaubier. Questa combinazione di eventi permette ad Elias, con più soltanto 6 gare da disputarsi tra Pittsburgh, New Jersey e Barber, di ritrovarsi con 70 lunghezze di vantaggio in campionato rispetto a Beaubier, 80 tondi tondi su Hayden. Considerata la costanza di rendimento del pilota spagnolo, un margine abissale e quasi irrecuperabile…

Lo sono i 144 punti di gap del quattro volte Campione AMA Superbike Josh Hayes, terzo a completare il podio con Graves Yamaha a precedere i protagonisti della classe Superstock: il giovane sudafricano Mathew Scholtz (Yamaha Westby Racing) si è assicurato la vittoria in volata a scapito di Jake Lewis (M4 ECSTAR Suzuki) con Bobby Fong (Kawasaki Latus Motors) a seguire. Nella top-10 spazio anche per il bi-Campione Superstock 1000 FIM Cup Sylvain Barriera (BMW Brixx Performance, 8°) e Jake Gagne, nono con la nuova Honda Fireblade SP2 del team RoadRace Factory dopo l’esperienza vissuta a Laguna Seca nel Mondiale Superbike con Red Bull Honda Ten Kate. Per la MotoAmerica prossimo appuntamento al Pittsburgh International Race Complex nel fine settimana del 25-27 agosto.

MotoAmerica Motul Superbike 2017
Sonoma Raceway
Classifica Gara 2

01- Cameron Beaubier – Monster Energy Yamalube Yamaha – Yamaha YZF R1 – 22 giri
02- Toni Elias – Yoshimura Suzuki Factory Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 7.222
03- Josh Hayes – Monster Energy Yamalube Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 8.803
04- Mathew Scholtz – Yamalube Westby Racing – Yamaha YZF R1 – + 13.038 *
05- Jake Lewis – M4 Ecstar Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 13.226 *
06- Bobby Fong – Quicksilver Latus Motors – Kawasaki ZX-10R – + 16.374 *
07- Josh Herrin – Meen Motorsports – Yamaha YZF R1 – + 32.534
08- Sylvain Barrier – Brixx Performance – BMW S1000RR – + 35.346
09- Jake Gagne – Genuine Broaster Chicken Honda – Honda CBR 1000RR SP2 – + 37.613
10- Danny Eslick – TOBC Racing – Yamaha YZF R1 – + 38.420 *
11- Jason DiSalvo – Team WD-40 Scheibe Racing – BMW S1000RR – + 38.420
12- Kyle Wyman – Décor Brillance KWR – Yamaha YZF R1 – + 38.849
13- David Anthony – ADR Motorsports – Kawasaki ZX-10R – + 52.534 *
14- Bryce Prince – Meen Motorsports – Yamaha YZF R1 – + 1’06.004 *
15- Tyler O’Hara – TOR Deehan BBJK – Kawasaki ZX-10R – + 1’24.657 *
16- Wyatt Farris – CT Racing GP Suspension – Kawasaki ZX-10R – + 1’34.700 *
17- Jeremy Coffey – Superbike Underground – Kawasaki ZX-10R – a 1 giro *
18- Mathew Orange – Maximum Effort Racing – Suzuki GSX-R 1000 – a 1 giro
19- Barrett Long – Longevity Racing – Yamaha YZF R1 – a 1 giro
20- Sam Verderico – SBK Underground – Yamaha YZF R1 – a 1 giro *
21- Jason Lauritzen – Ritz Racing – Kawasaki ZX-10R – a 1 giro *
22- Max Flinders – Thrashed Bike Racing – Yamaha YZF R1 – a 1 giro *
23- Roi Holster – NapaValleyRacing.com – Yamaha YZF R1 – a 1 giro *

* MotoAmerica Superstock 1000

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy