MotoAmerica Laguna Seca Gara 2 Elias batte Hayden, ma che duello!

MotoAmerica Laguna Seca Gara 2 Elias batte Hayden, ma che duello!

Si decide all’ultimo giro Gara 2 della MotoAmerica Superbike a Laguna Seca vissuta nel confronto tutto in Yoshimura: Roger Hayden le prova tutte, ma vince ancora Toni Elias.

A Laguna Seca è difficile sorpassare? Non ditelo a Toni Elias e Roger Hayden, artefici di un duello sui saliscendi di Monterey che resterà negli annali del motociclismo americano. Compagni di squadra in Yoshimura Suzuki ed entrambi in sella alla nuova GSX-R 1000R, i due grandi protagonisti della MotoAmerica Superbike 2017 hanno ingaggiato in Gara 2 un confronto dall’elevato tasso di spettacolarità e ricco di significati. Sfruttando la clamorosa scivolata del bi-Campione in carica Cameron Beaubier, il duo Yoshimura Suzuki si è ritrovato in piena bagarre per la vittoria dal primo fino all’ultimo giro di gara che ha ribadito il sensazionale stato di grazia che sta vivendo Toni Elias.

Vincitore di Gara 1 e capo-classifica con vantaggio di campionato, il Campione del Mondo Moto2 2010 ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie per fronteggiare la concorrenza del suo team-mate, determinato come non mai a salire sul gradino più alto del podio per commemorare il compianto fratello Nicky, per anni riferimenti assoluto al Mazda Raceway. Autore sabato della pole position, come nella prima manche RLH è scattato benissimo ritrovandosi in testa, mentre Elias ha avuto il suo bel daffare per rispondere ad uno scatenato Josh Herrin, Campione AMA Superbike 2013 mai così in alto in questa stagione con la Yamaha R1 preparata dal Meen Motorsports Racing. Liberatosi di Herrin, Elias ha dovuto fare i conti con lo stesso Hayden e Beaubier per la leadership, fino ad un primo, clamoroso colpo di scena: a stretto contatto al Cavatappi, alla successiva piega sinistrorsa in discesa della “Rainey” Beaubier perde il controllo della propria R1 e finisce mestamente a terra.

Toni Elias alla staccata del Corkscrew
Toni Elias alla staccata del Corkscrew
Per il bi-Campione in carica, una volta risalito in sella 14° sul traguardo, un errore pesante ai fini-campionato offrendo alla coppia Yoshimura Suzuki la possibilità di andare in fuga. Se Gara 1 si era decisa al penultimo giro, in questa circostanza è stata l’ultima tornata ad esprimere un verdetto che può risultare decisivo per l’assegnazione del titolo: all’Andretti Hairpin Elias si inventa un sorpasso-capolavoro su Hayden per la leadership, il quale ha poi provato a rispondergli con un attacco impossibile all’ultima curva. Per il pilota spagnolo va così in archivio la quinta vittoria consecutiva, l’ottava stagionale in dodici gare con conseguente fuga in campionato, vantando ora 35 punti di margine su Roger Hayden, addirittura 57 a scapito di Cameron Beaubier.

In una seconda manche monopolizzata dalle nuove Suzuki GSX-R 1000, Josh Herrin conquista il primo podio stagionale distanziando il quattro volte Campione AMA Superbike Josh Hayes (5°, Graves Yamaha) con il sudafricano Mathew Scholtz (Yamaha Westby Racing) sesto assoluto e vincitore di classe Superstock a precedere Bobby Fong (Kawasaki Latus Motors Racing) e la novità Anthony West con una Kawasaki dell’Aussie Dave Racing. Per la MotoAmerica Superbike appuntamento all’ex-Infineon Raceway di Sears Point in Sonoma dall’11 al 13 agosto prossimi.

MotoAmerica Motul Superbike 2017
Mazda Raceway Laguna Seca
Classifica Gara 2

01- Toni Elias – Yoshimura Suzuki Factory Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 23 giri
02- Roger Hayden – Yoshimura Suzuki Factory Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.319
03- Josh Herrin – Meen Motorsports – Yamaha YZF R1 – + 10.376
04- Josh Hayes – Monster Energy Yamalube Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 15.647
05- Kyle Wyman – Motovation USA KWR – Yamaha YZF R1 – + 18.264
06- Mathew Scholtz – Yamalube Westby Racing – Yamaha YZF R1 – + 18.496 *
07- Bobby Fong – Quicksilver Latus Motors – Kawasaki ZX-10R – + 19.595 *
08- Anthony West – Fly Street ADR Motorsports – Kawasaki ZX-10R – + 28.557 *
09- Danny Eslick – TOBC Racng – Yamaha YZF R1 – + 28.991 *
10- Sylvain Barrier – Brixx Performance – BMW S1000RR – + 36.083
11- Hayden Gillim – Cycle World Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 39.551 *
12- Bryce Prince – Meen Motorsports – Yamaha YZF R1 – + 57.258 *
13- Tyler O’Hara – TOR Deehan RG Racing – Kawasaki ZX-10R – + 1’10.640 *
14- Cameron Beaubier – Monster Energy Yamalube Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1’17.077
15- Jason DiSalvo – Scheibe Racing – BMW S1000RR – + 1’22.434
16- Max Flinders – Thrashed Bike Racing – Yamaha YZF R1 – a 1 giro *
17- Barrett Long – Longevity Racing – Yamaha YZF R1 – a 1 giro
18- Sam Verderico – SBK Underground – Yamaha YZF R1 – a 1 giro *
19- Jason Lauritzen – Ritz Racing – Kawasaki ZX-10R – a 1 giro *
20- Steven Zoumaras – BT Racing – Kawasaki ZX-10R – a 2 giri *

* MotoAmerica Superstock 1000

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy