MotoAmerica Laguna Seca Gara 1 Toni Elias vince e vola in classifica

MotoAmerica Laguna Seca Gara 1 Toni Elias vince e vola in classifica

Doppietta Yoshimura con Toni Elias che regola Roger Hayden (scattato dalla pole) in un concitato ultimo giro ed è sempre più leader del campionato.

Conclusa la prima manche del mondiale di categoria, Gara 1 della MotoAmerica Superbike al Mazda Raceway di Laguna Seca ha visto Toni Elias conquistare una preziosissima vittoria ai fini-campionato regolando, in un concitato ultimo giro, il compagno di squadra Roger Hayden, il quale le ha davvero provate tutte per fronteggiare il Campione del Mondo Moto2 2010. Autore di una significativa Superpole sul tracciato dove il compianto fratello Nicky ha scritto memorabili pagine di storia della MotoGP (in trionfo nel biennio 2005-2006), RLH nelle primissime fasi di gara è rimasto in testa a precedere lo stesso Elias con la coppia Yoshimura Suzuki scappata via a scapito di Josh Hayes (da lì a poco finito a terra proseguendo un 2017 davvero da dimenticare) e Cameron Beaubier, in rimonta dopo una partenza da dimenticare.

Il primo momento decisivo della contesa si è registrato al quinto giro con un sorpasso perfetto, pulito, deciso di Elias su Hayden al celebre Cavatappi, viaggiando da quel momento spedito verso una fuga in solitaria vanificata al penultimo giro: un doppiato ha costretto l’originario di Manresa a depauperare tutto il vantaggio acquisito, consentendo al proprio compagno di squadra di rifarsi sotto. Senza lasciare una porta aperta, Toni Elias ha così fatto sua la quarta vittoria consecutiva, la settima stagionale in 11 gare con la nuova Suzuki GSX-R 1000R incrementando un bottino di successi da rimarcare: nel biennio 2016-2017 ha vinto 13 delle 29 gare disputate, dimostrando come ormai gli States siano la sua nuova casa.

Toni Elias affronta il celebre Corkscrew
Toni Elias affronta il celebre Corkscrew
Ho sempre sognato di vincere a Laguna Seca e, finalmente, ce l’ho fatta!“, ha ammesso Elias che riesce a guidare la GSX-R 1000R come fosse una Moto2, ritrovandosi ora con 35 punti di vantaggio su Roger Hayden in campionato, addirittura 57 nei confronti del bi-Campione in carica Cameron Beaubier, soltanto terzo dopo una partenza disastrosa. Con Josh Hayes finito a terra nel corso del quinto giro, in quarta posizione e primo di classe Superstock 1000 ben figura il sudafricano Mathew Scholtz (Yamaha Westby Racing) che ha preceduto la grande novità di questo weekend Anthony West, quinto assoluto con la Kawasaki dell’ADR Motorsports dopo esser scattato dalla quinta fila. L’australiano ha preceduto Jake Lewis (M4 Suzuki), Bobby Fong (Kawasaki Latus Motors Racing) e Danny Eslick (Yamaha TOBC Racing), non Sylvain Barrier: al rientro dopo il prolungato stop per la paurosa caduta di Road Atlanta, con una BMW S1000RR ex-Milwaukee del WSBK il francese due volte Campione Superstock 1000 FIM Cup è subito finito a terra nel corso del primo giro al Cavatappi.

Possibilità di riscatto in Gara 2 che scatterà alle 15:15 locali, subito dopo la conclusione di Gara 2 del Mondiale Superbike al Mazda Raceway di Laguna Seca.

MotoAmerica Motul Superbike 2017
Mazda Raceway Laguna Seca
Classifica Gara 1

01- Toni Elias – Yoshimura Suzuki Factory Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 23 giri
02- Roger Hayden – Yoshimura Suzuki Factory Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.543
03- Cameron Beaubier – Monster Energy Yamalube Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 7.904
04- Mathew Scholtz – Yamalube Westby Racing – Yamaha YZF R1 – + 34.206 *
05- Anthony West – Fly Street ADR Motorsports – Kawasaki ZX-10R – + 36.672 *
06- Jake Lewis – M4 Ecstar Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 37.104 *
07- Bobby Fong – Quicksilver Latus Motors – Kawasaki ZX-10R – + 37.233 *
08- Danny Eslick – TOBC Racng – Yamaha YZF R1 – + 50.598 *
09- Jason DiSalvo – Scheibe Racing – BMW S1000RR – + 54.382
10- Bryce Prince – Meen Motorsports – Yamaha YZF R1 – + 54.427 *
11- Josh Herrin – Meen Motorsports – Yamaha YZF R1 – + 1’19.602
12- Tyler O’Hara – TOR Deehan RG Racing – Kawasaki ZX-10R – + 1’25.063 *
13- Sebastiao Ferreira – Omega Moto – Yamaha YZF R1 – a 1 giro
14- Max Flinders – Thrashed Bike Racing – Yamaha YZF R1 – a 1 giro *
15- Barrett Long – Longevity Racing – Yamaha YZF R1 – a 1 giro
16- Hayden Gillim – Cycle World Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – a 1 giro *
17- Sam Verderico – SBK Underground – Yamaha YZF R1 – a 1 giro *
18- Roi Holster – Jelly Belly – Yamaha YZF R1 – a 1 giro *
19- Curt Biegel – Regal Media Racing – Yamaha YZF R1 – a 1 giro
20- Steven Zoumaras – BT Racing – Kawasaki ZX-10R – a 2 giri *

* MotoAmerica Superstock 1000

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy