MotoAmerica Chris Herrin campione Stock, Claudio Corti vince gara 2

MotoAmerica Chris Herrin campione Stock, Claudio Corti vince gara 2

Assegnato in anticipo il titolo Superstock. In top class Cameron Beaubier fa 1-1 con il compagno Josh Hayes e ipoteca il titolo

Commenta per primo!

La Yamaha ha dominato il penultimo appuntamento del MotoAmerica disputato a Laguna Seca in concomitanza con il Mondiale Superbike.

In gara 1 il campione in carica Cameron Beaubier ha risolto la volata con Toni Elias (Yoshimura Suzuki) e il compagno di squadra Josh Hayes, che si è riscattato nella seconda battendo proprio Beaubier nell’ennesima lotta in famiglia di stagione. Elias ha completato il podio. Beaubier, campione in carica, ha ipotecato il bis: ad una prova dal termine, in New Jersey a settembre, è salito a quota 298 punti contro 269 di Hayes e 263 di Elias.

Laguna Seca ha offerto anche la possibilità di fare il paragone tra la Yamaha YZF-R1 in configurazione MotoAmerica e quella del Mondiale. Beaubier ha fatto il miglior giro del week end in 1’24”553, contro 1’23”854 di Alex Lowes. Ma in Usa il regolamento è assai più restrittivo e c’è il monogomma Dunlop, invece di Pirelli.

Josh Herrin (nella foto d’apertura) ha conquistato in anticipo la corona Superstock 1000, categoria che corre insieme alla top class, con classifiche separate. In gara 1 è arrivato quarto assoluto precedendo Mathew Scholtz e Danny Eslick, tutti su Yamaha. Claudio Corti, retrocesso di due posizioni per sorpasso in regime di bandiere gialle, è arrivato settimo assoluto, quarto delle Stock. Il comasco però si è preso immediata rivincita dominando la secona sfida. In campionato Herrin 306 punti, Corti 256: restano 50 punti ma Herrin è già campione per numero di vittorie.

Photo Credit MotoAmerica/Brian Nelson

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy