Supersport Assen FP1 Jacobsen e MV davanti a tutti

Supersport Assen FP1 Jacobsen e MV davanti a tutti

L’americano PJ Jacobsen porta la MV Agusta davanti a tutti battendo Kenan Sofuoglu. Il leader del campionato Lucas Mahias è terzo. Michael Canducci sesto e migliore degli italiani.

Commenta per primo!

La prima ora di prove libere del Mondiale Supersport ad Assen è andata in archivio con un minuto d’anticipo a causa della bandiera rossa esposta per via dell’olio presente in curva 1, il quale ha anche causato la caduta di Hikari Okubo (portato al centro medico). Alla fine di una sessione condizionata inizialmente dalla pioggia (con gocce che dal quinto settore si sono poi estese all’intero circuito), il miglior tempo è l’1’39.122 messo a segno da PJ Jacobsen, pilota in grado di portare la sua MV davanti a tutti nell’ultima parte della sessione.

A seguire il pilota di New York troviamo Kenan Sofuoglu, a lungo in testa con la Kawasaki del team Puccetti Racing. Il pluricampione turco si è portato in testa 17 minuti dopo l’inizio delle FP1 girando in 1’39.967 all’ottavo tentativo e ha poi continuato a migliorare i propri riferimenti fino a fermarsi all’1’39.135 ottenuto a pochi minuti dal termine. Terzo posto per i piloti Yamaha Lucas Mahias e Sheridan Morais, primo e secondo quattro settimane fa ad Aragon, col sudafricano del team Kallio Racing che si è portato nelle prime posizioni nei minuti conclusivi. La top 5 è chiusa da Kyle Smith, pilota del Team Lorini Honda che ad Assen cerca il riscatto dopo un primo quarto di stagione da dimenticare.

Il migliore degli italiani è Michael Canducci, giovanissimo compagno di squadra di Kenan Sofuoglu capace di portarsi in top 10 nell’ultima parte delle FP1 girando in 1’40.408. A seguire Canducci troviamo Gino Rea, Jules Cluzel e i due inglesi Kyle Ryde e Luke Stapleford.

Tra undicesima e quindicesima posizione troviamo la bellezza di quattro italiani: Roberto Rolfo 11°, Federico Caricasulo 12° (dopo essere stato a lungo in top 10) e poi, con lo stesso tempo, Christian Gamarino 14° e Alessandro Zaccone 15°. “Zac”, che nella primissima parte della sessione si è alternato in testa alla classifica con Niki Tuuli, è anche il primo pilota dell’Europeo grazie al suo giro in 1’41.076, che gli ha permesso di chiudere con un centesimo (!) di vantaggio su Rob Hartog, secondo pilota dell’ESS.

Gli altri due italiani al via, Jacopo Cretaro e Davide Pizzoli, hanno chiuso le FP1 rispettivamente al 25° e al 32° posto, con Cretaro in quinta posizione per quanto concerne l’Europeo.

 

 

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy