Superstock Misano Libere 1 La legge del Tambu

Superstock Misano Libere 1 La legge del Tambu

Il riminese di Aprilia Nuova M2 Racing segna il miglior tempo nelle prime libere della Superstock. Ma i big non sono lontani.

Commenta per primo!

Le prime libere Superstock hanno aperto il fine settimana della Superbike al Marco Simoncelli. Siamo in Riviera, terreno di caccia dei piloti romagnoli, e infatti il più veloce nell’apertura è stato il riminese Roberto Tamburini in 1’37″711.

Siamo ancora abbastanza lontani dal primato ufficiale realizzato un anno fa da Lorenzo Savadori, con la stessa Aprila RSV4 RF, in 1’36″384, ma con la pista in via di gommatura e l’asfalto nuovo le prestazioni sono destinate a scendere in maniera verticale. Dietro Tamburini i soliti noti, cioè il ducatista Michael Rinaldi, staccato di 164 millesimi, e il capoclassifica Raffaele De Rosa, pupillo BMW in ritardo di 211 millesimi.

Seguono Mercado, Calia e Faccani, che sono a loro volta a caccia di un posto sul podio: sarà una battaglia, il via domenica alle 14.20. C’era molta curiosità riguardo la Pata Yamaha che, ancora assenti i lungodegenti Riccardo Russo e Florian Marino, schiera una coppia inedita formata dal francese Lucas Mahias e dal 22enne Nicola Morrentino, al debutto sulla R1.

Mahias è reduce dal trionfo nel Mondiale Endurance a Portimao e si è presentato con un interessante ottavo tempo, a soli 1″352 da Tamburini. Morrentino è 18°, niente male come prima volta.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy