Superstock Magny Cours Qualifica Lucas Mahias fa sul serio

Superstock Magny Cours Qualifica Lucas Mahias fa sul serio

Il francese della Pata Yamaha arbitro nella lotta al titolo: Raffaele De Rosa 2° all’attacco di Leandro Mercado che parte in seconda fila con Tamburini e Rinaldi

Commenta per primo!

Non c’erano tanti dubbi sul fatto che Lucas Mahias avrebbe fatto la differenza. Chiamato giovedi sera per sostituire Florian Marino stoppato dai medici il pilota ufficiale Yamaha GMT94 nel Mondiale Endurance ha spinto la YZF-R1 alla conquista della pole Superstock, unico a scendere sotto la barriera di 1’40”.

Su pista asciutta la lotta è stata serrata, con l’imprevisto della bandiera rossa uscita a cinque minuti dalla fine per la caduta di Roberto Mercandelli, che si è rotto scafoide e radio destri.  Nel concitato scampolo di qualifica Raffaele De Rosa (BMW Althea) ha arpionato il secondo posto e una prima fila fondamentale per lanciarsi all’attacco del rivale diretto per la conquista della Coppa FIM, cioè Leandro Mercado relegato al sesto posto, l’ultimo della seconda linea che comprende anche Roberto Tamburini (Aprilia Nuova M2) e Michael Rinaldi (Aruba.it Ducati). Tra i pretendendi al successo c’è anche il francese Jeremy Guarnoni, pupillo di Kawasaki Pedercini in testa prima della sosta e scivolato (senza danni) nello scampolo finale.

De Rosa parte per ridurre i 14 punti che lo separano dal capoclassifica Leandro Mercado, un divario non decisivo quando mancano due gare (qui e Jerez il 16 ottobre) con 50 punti a disposizione. L’argentino, al contrario, potrebbe laurearsi campione in anticipo se nella gara che scatta alle 14:20 di domenica riuscisse a guadagnare 11 punti su De Rosa.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy