Superstock Lausitzring Qualifica Raffaele De Rosa fa impazzire la BMW

Superstock Lausitzring Qualifica Raffaele De Rosa fa impazzire la BMW

Il 28enne campano di Althea Racing velocissimo con la MBW nella gara di casa ma parte 4° per la penalità di Misano. Leandro Mercado in difficoltà

Commenta per primo!

Raffaele De Rosa si dimostra nuovamente l’uomo da battere. Il campano e la sua BMW sono riusciti nell’impresa di beffare all’ultimo secondo Toprak Razgatliouglu, che si è reso autore di un giro pazzesco (soprattutto il quarto settore, davvero inarrivabile) e che riporta la Ninja in pole  uno schieramento che nel 2016 è stato monopolizzato da Ducati, BMW e dalla Yamaha. De Rosa infatti perde tre posizioni per la penalità comminatagli per il contatto con lo stesso Mercado all’ultimo giro della gara precedente a Misano. La prima fila è quindi completata da Tamburini a + 0”114 davanti a Marco Faccani.

Retrocessione a parte la prestazione di De Rosa è significativa per due motivi: è motivo d’orgoglio per la BMW, che terrebbe in maniera particolare a vincere la gara di casa, e perchè può rappresentare il trampolino per aumentare il vantaggio sul più immediato inseguitore Tati Mercado, l’argentino che fin dalle prime prove qui non ha brillato. Il vantaggio del 28enne campano è di soli 5 punti.

“Sono veramente contento, più di quando feci la pole a Donington” commenta il 28enne napoletano “perché lì ero sempre veloce invece qua ero un più in difficoltà col giro secco, anche se mi sento a posto con il passo gara. Verso fine sessione, vedevo che la posizione non migliorava, e quindi nell’ultimo giro ho dato tutto quello che avevo ed alla fine è venuto il risultato. Sono molto felice ma, come ho già detto, dobbiamo rimanere concentrati e fare meno errori possibile per arrivare il più avanti possibile e conquistare più punti possibili…”

La casa di Iwata recupera finalmente Riccardo Russo, che prosegue il lavoro di riadattamento alla moto e alle corse dopo il lungo stop. Riccardo partirà dietro a Tati Mercado e a Guarnoni, con il ducatista in netta difficoltà rispetto al compagno di squadra Michael Ruben Rinaldi (5° a + 0”270). Dietro Russo troviamo Andreozzi e Mantovani, che chiudono la Top Ten.

Le prime quattro file saranno le seguenti:  Razgatliouglu, Tamburini, Faccani, De Rosa, Rinladi, Guarnoni, Mercado, Russo, Andreozzi, Mantovani, Sandi e Salvadori.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy