Superstock Lausitzring Prove 2 Ruben Rinaldi top, che poker italiano

Superstock Lausitzring Prove 2 Ruben Rinaldi top, che poker italiano

Il ducatista svetta nella combinata Superstock precedendo Tamburini, De Rosa e Faccani. In difficoltà l’argentino Leandro Mercado

Commenta per primo!

Ruben Rinaldi chiude al comando la seconda sessione della Coppa FIM Superstock, viatico fondamentale per la lotta al titolo che si dipanerà nelle due successive sfide di Magny Cours (2 ottobre) e Jerez (16 ottobre).

Il romagnolo della Ducati Aruba.it ha girato in 1’38″065, incalzato da Roberto Tamburini con Aprilia della Nuova M2 a 97 millesimi. Si mantiene nei quartieri alti Raffaele De Rosa, portacolori BMW Althea e leader del campionato con 5 punti di vantaggio sull’argentino Leandro Mercado. Che, a differenza di Rinaldi, non è ancora riuscito ad adattare la Panigale alla particolare conformazione del Lausitzring, chiudendo la giornata in undicesima posizione, staccato di 1″727. A questo punto diventa particolarmente importante la qualifica di sabato pomeriggio, che secondo le previsioni potrebbe essere avversata dalla pioggia.

Ottimo venerdi anche per Marco Faccani (Ducati Triple M) che dopo il primato provvisorio del mattino chiude in quarta posizione, a 0″635 da Rinaldi.  Positivi riscontri anche da parte di Riccardo Russo, che rientra in Germania dal grave infortunio di Assen, l’aprile scorso. La gamba fratturata (in modo serio) è a posto, adesso c’è da recuperare il ritmo da posizioni di rango. Per adesso il campano della Pata Yamaha è ottavo a 1″4 da Rinaldi.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy