Superstock Donington De Rosa svetta nelle prime libere

Superstock Donington De Rosa svetta nelle prime libere

Raffaele De Rosa stacca il miglior tempo nelle prime libere della Superstock 1000 a Donington Park, quattro italiani al vertice con Canepa, Tamburini e Faccani a seguire.

Commenta per primo!

BMW, Yamaha, Aprilia e Ducati con quest’ordine rappresentate ai primi quattro posti della classifica, ma soprattutto un poker di piloti italiani in cima alla graduatoria dei tempi. Questo il verdetto dell’inaugurale sessione di prove libere della Superstock 1000 FIM Cup a Donington Park, quinto appuntamento stagionale che ha proiettato momentaneamente al comando delle operazioni Raffaele De Rosa in sella alla BMW S1000RR dell’Althea Racing. Leader della generale ad ex-aequo con il Campione 2014 Leandro Mercado (5° in questa sessione), il pilota campano e Tecnico Federale FMI con l’1’30″760 conseguito a 3 minuti dal termine ha preceduto di 244 millesimi Niccolò Canepa, secondo con la R1 di Pata Yamaha MotoXRacing e vincitore su questo tracciato nel 2007, all’epoca con lo Junior Team Ducati.

Pilota ufficiale Yamaha GMT94 nell’Endurance ed impegnato nella STK1000 dal round di Imola (e parallelamente nel CIV Superbike da Vallelunga), Canepa ha subito un distacco di 244 millesimi, meglio rispetto al vice-Campione in carica Roberto Tamburini (Aprilia RSV4 RF di Nuova M2 Racing), un convincente Marco Faccani (quarto a 1/2 secondo dalla vetta con i colori del Triple M Racing by Barni), miglior Ducatista con gli alfieri dell’Aruba.it Racing Junior Team Leandro Mercado (5°) e Michael Ruben Rinaldi (6° allo scadere) a seguire. In una top-10 che premia ben 8 (!) piloti italiani c’è spazio anche per Kevin Calia (Aprilia Nuova M2 Racing) e la coppia Yamaha Trasimeno formata dai positivi Luca Marconi (8°) e Fabio Massei (9°) mentre Jeremy Guarnoni è decimo con la prima delle Kawasaki al via.

Tra gli attesi protagonisti Toprak Razgatlioglu (Kawasaki Puccetti) è 13° alla scoperta dei saliscendi di Donington Park, discorso analogo per Andrea Tucci (15°), a seguire Luca Vitali è 20°, Emanuele Pusceddu 21°, Andrea Mantovani 22°, completano il novero dei piloti italiani Federico Sanchioni (25°), Luca Salvadori (26°), Francesco Cavalli (28°), Luca Oppedisano (30°), Tiziano Amicucci (scivolato nel finale, 32°) e Marco Sbaiz, 35° alla prima con Kawasaki BWG Racing. Alle 16:00 locali, le 17:00 italiane, la seconda sessione di prove libere.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy