Superstock 1000: Razgatlioglu, il (nuovo) fenomeno turco che strizza l’occhio alla SBK

Superstock 1000: Razgatlioglu, il (nuovo) fenomeno turco che strizza l’occhio alla SBK

Campione Europeo Superstock 600, Toprak Razgatlioglu esordirà quest’anno con Kawasaki Puccetti Racing nella Superstock 1000 FIM Cup e già con un’opzione per il Mondiale Superbike

Commenta per primo!

La Turchia non è la nazione più presente nel paddock del Mondiale SBK, ma i suoi due rappresentanti non fanno certo da comparse. Così come il titolo Supersport 2015 è andato al recordman indiscusso della categoria Kenan Sofuoglu, un altro turco ha portato a casa il titolo di Campione Europeo Superstock 600: 19 anni, nato a Alanya, Toprak Razgatlioglu è il pupillo di Sofuoglu nonché l’uomo del momento, almeno sul piano del mercato.

Nonostante alcuni contatti con vari team di Moto2, Toprak ha preferito rimanere nelle derivate dalla serie sotto l’ala protettiva di Manuel Puccetti e della Kawasaki. Per i prossimi due anni Razgatlioglu continuerà a vestire il verde della marca di Akashi, partecipando in pianta stabile alla Superstock 1000 FIM Cup con un’opzione inclusa nel contratto che gli garantirebbe, in caso di vittoria del titolo, posto in Superbike con una moto identica a quelle di Jonathan Rea e Tom Sykes.

Suddetta moto andrebbe ad essere la terza Ninja ZX10-R ufficiale in griglia, ed è ancora in definizione chi andrebbe a gestirla: con ogni probabilità lo stesso team Puccetti. Intanto Toprak dovrà puntare a ripetere il favoloso risultato del 2015, che lo ha visto vincitore di 5 gare su 8 ed a podio in tutte le occasioni, eccezion fatta per l’assenza forzata per infortunio di Jerez.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy