Superstock 1000 Lausitzring Nuovo capitolo del duello tra Rinaldi e Razgatlioglu

Superstock 1000 Lausitzring Nuovo capitolo del duello tra Rinaldi e Razgatlioglu

Il Campionato Europeo Superstock 1000 torna in pista al Lausitzring con Michael Rinaldi e Toprak Razgatlioglu divisi da un solo punto.

Commenta per primo!

Il Campionato Europeo Superstock 1000 si accinge a tornare in pista dopo la lunga pausa estiva e all’EuroSpeedway Lausitz riprenderà il duello per il titolo che vede protagonisti il nostro Michael Ruben Rinaldi e Toprak Razgatlioglu.

LOTTA SERRATA – Dopo aver vinto la gara inaugurale al Motorland Aragon, Rinaldi ha ottenuto un secondo posto ad Assen e un’altra vittoria a Imola per poi incassare un pesante zero a Donington Park per una scivolata dopo pochi giri. Il passo falso del round inglese ha favorito il recupero di Razgatlioglu, che grazie alla sua seconda vittoria stagionale dopo quella di Assen è passato in testa al campionato. A Misano, però, il pilota riminese del Ducati Aruba.it Junior Team è arrivato secondo alle spalle di Marco Faccani e si è ripreso la leadership del campionato grazie anche al sesto posto dell’alfiere del team Kawasaki Puccetti Racing. Ora i due piloti sono divisi da un solo punto a vantaggio di Rinaldi (a quota 90 punti contro gli 89 di Razgatlioglu) e l’imminente round del Lausitzring potrebbe rivelarsi cruciale nella lotta per il titolo e regalarci un emozionante duello tra i due principali contendenti, entrambi finiti a terra un anno fa sulla pista tedesca.

19243360_10213582587669695_4886627749376443366_o
Michael Rinaldi. Ph. Lorenzo Latini

YAMAHA SUGLI SCUDI – Al Lausitzring andranno tenuti d’occhio anche i due piloti ufficiali Yamaha Florian Marino e Roberto Tamburini, attualmente terzo e quarto in campionato rispettivamente a -23 e -34 da Rinaldi e non ancora fuori dalla lotta per il titolo, anche se pagano uno zero a testa. Alla casa di Iwata manca ancora la prima affermazione nella STK1000 della nuova YZF-R1M, ma sia “Tambu”, sia il francese Marino hanno dimostrato di potersi giocare regolarmente le prime posizioni e in Germania avranno entrambi la possibilità di accorciare le distanze dai piloti che li precedono nella classifica iridata.

19224902_1388728221223800_6094573941797875036_n
Roberto Tamburini

FACCANI E SANDI – Tra i potenziali candidati alla vittoria del round tedesco non possono mancare Marco Faccani e Federico Sandi, entrambi in evidenza a Misano. Se Rinaldi e Razgatlioglu si sono spartiti equamente le prime quattro gare stagionali, a Misano Faccani è stato bravo a sorprendere tutti nella gara sprint di soli 5 giri andata in scena dopo la bandiera rossa per l’olio perso da Tamburini (e le conseguenti cadute…) alla Curva del Rio e si è portato a casa un’inaspettata vittoria che gli ha permesso di salire al quinto posto in campionato a quota 52 punti dopo un difficile avvio di stagione con la BMW del team Althea Racing. Ben più arretrato in classifica Federico Sandi (qui la nostra intervista), ma il pilota di Voghera ha dimostrato comunque di poter ambire a grandi risultati con la BMW del team Berclaz Racing e solo un problema tecnico gli ha impedito di giocarsi la vittoria al Misano World Circuit Marco Simoncelli dopo essere stato protagonista nelle prove e, precedentemente, a Imola e Donington Park. Attenti a quei due, perché potrebbero sorprendere…

Marco Faccani. Ph. FIM Europe
Marco Faccani. Ph. FIM Europe

GLI ALTRI PROTAGONISTI – Così come Faccani e Sandi, al Lausitzring potrebbe sorprendere anche il cileno Maximilian Scheib, perfettamente a suo agio con l’Aprilia del team Nuova M2 Racing e reduce da due terzi posti consecutivi tra Donington Park e Misano. Occhi puntati anche su Mike Jones, pupillo di Troy Bayliss e compagno di squadra di Rinaldi, e sugli idoli di casa Marvin Fritz, Julian Puffe, Toni Finsterbusch e Marc Moser. Oltre che dagli italiani già citati, il nostro paese sarà rappresentato anche da Luca Vitali, Federico D’Annunzio, Alex Bernardi (passato al TheBlackSheepTeam a partire da Misano), Riccardo Cecchini (appena passato al team 2R Racing), Emanuele Pusceddu, Federico Sanchioni e Luca Salvadori, mentre per il rientro dall’infortunio di Imola di Andrea Tucci bisognerà attendere la successiva tappa di Portimao. In Portogallo torneranno in pista anche Gabriele Ruiu e il team Phoenix Suzuki, che non correranno in Germania, mentre il TheBlackSheepTeam ha annunciato che Luca Marconi si concentrerà sugli impegni nel Mondiale Endurance.

IN TV – La gara della Superstock 1000 scatterà domenica 20 luglio alle ore 15:15 e sarà possibile vederla in diretta su Italia 2.

 

Foto principale: worldsbk.com

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy