Superstock 1000 Imola, Gara: Matteo Ferrari vince da wildcard

Superstock 1000 Imola, Gara: Matteo Ferrari vince da wildcard

A Imola Matteo Ferrari vince la gara dell’Europeo da wild card. Dietro di lui Roberto Tamburini 2° dopo una fantastica rimonta.

di Alessandro Palma

Dopo le due vittorie in due gare di Markus Reiterberger, a Imola Matteo Ferrari è diventato il secondo pilota a vincere nell’Europeo Superstock 1000 2018. Iscritto come wild card col team Ducati Barni Racing, Ferrari ha trionfato in casa davanti a Roberto Tamburini (secondo dopo essere partito 13°) e Maximilian Scheib. Solo 5° Markus Reiterberger, che ora guida il campionato con un solo punto di vantaggio su Tamburini (61 a 60).

VINCE FERRARI – Scattato dalla terza fila dopo l’ottavo posto nelle qualifiche (svoltesi sul bagnato), Ferrari si è portato subito nel gruppo di testa unendosi al poleman Maximilian Scheib, Federico Sandi e Alessandro Delbianco. Ferrari è rimasto costantemente dietro a Scheib insieme a Sandi e Delbianco (poi calato col passare dei giri) e al nono dei 14 giri previsti si è preso la testa della corsa superando il pilota cileno. Il pilota romagnolo non ha più mollato la prima posizione fino alla fine e così si è portato a casa la sua prima vittoria in Superstock 1000 alla quinta wild card nel campionato.

TAMBU CHE RIMONTA – Chi ha chiuso la gara al secondo posto dietro a Ferrari non è Scheib, bensì uno strepitoso Roberto Tamburini. Il pilota del team BMW Berclaz Racing è scattato 13° dopo aver faticato sotto la pioggia in qualifica ed è poi stato protagonista di una bellissima rimonta a suon di giri veloci (tra cui il giro record, 1’49.391) che lo ha portato fino al gruppo di testa. Lì “Tambu” ha prima superato Reiterberger alla Acque Minerali a causa di un errore del tedesco e poi, un paio di giri dopo, ha superato Sandi alla Variante Alta. Non è finita lì, perché all’ultimo giro Tamburini ha superato all’esterno Scheib al Tamburello e questa manovra, di fatto, gli ha consegnato la seconda posizione finale.

GLI ALTRI – Dietro a Ferrari, Tamburini e Scheib, Federico Sandi ha chiuso la gara al quarto posto davanti a un Markus Reiterberger più in difficoltà del solito. Florian Marino, Luca Vitali, Andrea Mantovani, Alessandro Delbianco (in pista con una clavicola fratturata una ettimana fa) e Samuele Cavalieri hanno chiuso la top 10. Così gli altri italiani: 11° Gabriele Ruiu, 12° Luca Salvadori, 15° Emanuele Pusceddu (sceso dal sesto posto a causa di un errore), 16° Fabio Marchionni e 17° Armando Pontone. Fuori a due giri dalla fine Riccardo Russo, caduto senza conseguenze alla Variante Alta.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy