Superstock 1000 Assen, Qualifiche: Ancora Markus Reiterberger

Superstock 1000 Assen, Qualifiche: Ancora Markus Reiterberger

Markus Reiterberger fa sua la pole position della SUperstock 1000 ad Assen. Prima fila per Roberto Tamburini e Federico Sandi.

di Alessandro Palma

Ad Assen Markus Reiterberger ha bissato la pole position ottenuta al Motorland Aragon grazie a un irraggiungibile 1’36.456, fatto segnare a metà dei 30 minuti a disposizione dopo essersi preso il primo posto già nelle prime fasi. L’Europeo Superstock 1000 sembra essere diventato il regno del pilota tedesco, che dopo aver stracciato la concorrenza al Motorland Aragon potrebbe tranquillamente fare lo stesso ad Assen, soprattutto alla luce dei distacchi rifilati a tutti gli altri in prova e in qualifica. (Here this story in English)

Gli avversari, almeno per ora, non possono che restare a guardare e tra questi i migliori sono i nostri Roberto Tamburini e Federico Sandi. I due piloti italiani hanno ottenuto la prima fila facendo segnare il secondo e il terzo tempo e il distacco che li separa da Reiterberger è già superiore al mezzo secondo. Rispetto al secondo preso nelle prove libere il gap si è ridotto, ma Reiterberger sembra comunque fare un altro mestiere…

Detto della prima fila, ad aprire la seconda troveremo Maximilian Scheib. Il pilota cileno ha ottenuto il quarto tempo a precedere Jan Bühn e soprattutto un ottimo Emanuele Pusceddu, mai così in alto in Superstock 1000 e molto competitivo con la BMW del team D.K. Racing. Settima posizione per Florian Marino, che partirà dalla terza fila insieme a Riccardo Russo e alla wild card locale Danny de Boer.

A chiudere la top 10 troviamo invece Luca Vitali, a terra durante le qualifiche così come lo svizzero Valentin Suchet. Queste le posizioni degli altri italiani: 11° Alessandro Delbianco, 13° Luca Salvadori, 16° Fabio Marchionni e 17° Gabriele Ruiu.

Here this story in English

Cattura

Photo Credit: Matteo Cavadini

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy