Supersport, Thailandia: Tre wild card al via

Supersport, Thailandia: Tre wild card al via

A Buriram i piloti del Mondiale Supersport correranno insieme a tre wild card locali, tra cui l’ex-Moto2 Thitipong Warokorn.

di Alessandro Palma

Dopo il round inaugurale di fine febbraio a Phillip Island, i piloti del Mondiale Supersport torneranno in pista dal 23 al 25 marzo per la seconda tappa della stagione 2018, in programma a Buriram (Thailandia). Per l’occasione Mahias, Sofuoglu e co. saranno affiancati da tre agguerritissime wild card locali, pronte a ben figurare davanti al pubblico di casa grazie anche all’ottima conoscenza del tracciato: Decha Kraisart (nella foto), Ratthapong Wilairot e Thitipong Warokorn.

Kraisart tornerà a correre come wild card nel Mondiale Supersport un anno dopo il secondo posto ottenuto sempre in casa nel 2017, quando ha tagliato il traguardo a soli sette decimi dal vincitore Federico Caricasulo. Classe 1981, in passato Kraisart è stato Campione Asiatico Supersport negli anni 2007 e 2010 e nel 2012 ha trionfato nel campionato All Japan classe ST600. Il pilota di Saraburi vanta anche tre wild card nel Mondiale Moto2, risalenti al biennio 2013/2014, e quella di quest’anno sarà la sua quarta wild card consecutiva nel WorldSSP a Buriram, pista su cui ha anche ottenuto un secondo posto in Gara 2 nel primo round dell’Asia Road Racing Championship 2018 (qui la cronaca della gara)

Esattamente come nel campionato asiatico, Decha Kraisart correrà per il team Yamaha Thailand e al suo fianco ci sarà Ratthapong Wilairot, fratello dell’ex-pilota Supersport e Moto2 Ratthapark. Nato nel 1992, Wilairot corre nell’Asia Road Racing Championship dal 2012 e nel Mondiale Supersport ha già corso come wild card a Buriram nel biennio 2015/2016, oltre a prendere parte alla gara di Sepang del 2015 col team PTR Honda.

Oltre a Kraisart e Wilairot, a Buriram correrà come wild card anche Thitipong Warokorn, noto per i suoi trascorsi (non propriamente esaltanti) nel Mondiale Moto2, dove ha corso da metà 2013 al 2015 prima col team Gresini e poi col team Stop and Go. Classe 1989, “Tingnote” correrà col CORE Kawasaki Racing Team, con cui ha vinto la prima delle due gare inaugurali dell’Asia Road Racing Championship 2018 (qui la cronaca della corsa), e sarà alla sua terza presenza nel Mondiale Supersport a Buriram, dove ha corso come wild card nel 2015 e come sostituto dell’infortunato Kenan Sofuoglu nel 2017.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy