Supersport Qatar: Sandro Cortese vs. Jules Cluzel, sfida decisiva

Supersport Qatar: Sandro Cortese vs. Jules Cluzel, sfida decisiva

Il Mondiale Supersport si avvicina all’ultimo decisivo appuntamento di una stagione spettacolare. Chi tra Sandro Cortese e Jules Cluzel sará il Campione?

di Alessandro Palma

Mentre in Superbike si è deciso tutto lo scorso settembre a Magny Cours, il Mondiale Supersport approda in Qatar col titolo ancora in ballo e a giocarselo sono Sandro Cortese e Jules Cluzel, divisi da sole 6 lunghezze (189 punti a 183 a vantaggio del tedesco). Entrambi vantano buoni precedenti sulla pista di Losail e l’impressione è che assisteremo a un altro dei tanti duelli di cui sono stati protagonisti quest’anno.

CORTESE – Chi dei due parte da una posizione leggermente più avvantaggiata è Sandro Cortese, che come scritto prima ha sei punti di vantaggio su Cluzel. Questo significa che a “Sandrissimo” basterà arrivare davanti a lui, o secondo in caso di vittoria del francese, per portarsi a casa il suo secondo titolo mondiale dopo il trionfo in Moto3 del 2012. Questo gli permetterebbe anche di entrare nella storia: vincendo il titolo, Cortese si unirebbe al “club” dei piloti campioni sia nel Motomondiale, sia nelle derivate di serie, raggiungendo nomi quali John KocinskiMax Biaggi (entrambi in trionfo in 250cc e in Superbike) e Franco Morbidelli (Campione Europeo Superstock 600 2013 prima di trionfare in Moto2 lo scorso anno). Nelle 11 gare andate in archivio finora, il pilota del team Yamaha Kallio Racing è andato sempre a punti, raccogliendo due vittorie (Aragon e Donington Park) e altri cinque podi e non facendo peggio di sesto.

CLUZEL – La costanza di rendimento di Cortese potrebbe culminare nel traguardo più ambito, ma guai a sottovalutare il suo rivale Jules Cluzel. Vicecampione negli anni 2012, 2014 e 2016, il pilota francese si sta giocando il titolo in Supersport per l’ennesima volta in carriera e la sua speranza è quella di poter finalmente sfatare questo tabù. In particolare, riuscirci quest’anno sarebbe bellissimo e significativo per il transalpino, la cui stagione è stata segnata dai problemi finanziari del team Yamaha NRT e anche dallo zero di Portimao, causato da un contatto con Cortese. “Julo” ha molti bei ricordi legati al circuito di Losail, dove nel 2009 ha conquistato il suo primo podio iridato nel Mondiale 250cc, e la voglia di vincere quel titolo sfuggitogli negli ultimi anni lo spingerà a dare il meglio per spuntarla contro Cortese.

GLI ALTRI – Dietro ai primi due, il Mondiale Supersport riserverà un’interessante lotta per il terzo posto in campionato, momentaneamente in mano allo svizzero Randy Krummenacher. Il pilota Yamaha Bardahl Evan Bros ha 150 punti e dietro lo seguono il campione uscente Lucas Mahias (135), Federico Caricasulo (132) e Raffaele De Rosa (128). Per quanto riguarda “Carica” e De Rosa, i due italiani cercheranno di chiudere bene la stagione anche per riscattarsi dopo gli zeri di San Juan, causati rispettivamente da un contatto al via e da un problema tecnico. Altri piloti che proveranno a giocarsi le prime posizioni a Losail sono Héctor BarberáAyrton Badovini e i giovani Thomas Gradinger e Corentin Perolari, entrambi in grande crescita. Da segnalare che Glenn van Straalen sostituirà nuovamente Anthony West, il quale sta ancora lottando contro la sospensione per doping comminatagli lo scorso settembre.

2019 – Piccolo recap delle trattative per la prossima stagione: con Cortese e Caricasulo quasi certi di approdare in Superbike (dove dovrebbero correre con le Yamaha del team GRT), è ormai imminente l’annuncio dell’accordo tra il Campione del Mondo 2017 Lucas Mahias e il team Kawasaki Puccetti Racing, dove il transalpino dovrebbe affiancare il riconfermato Hikari Okubo. Nella squadra emiliana potrebbe esserci spazio anche per Cluzel, mentre è incerto il futuro nella categoria di Barberá e della MV Agusta. Il tutto si definirà nelle prossime settimane, ma intanto è già stato annunciato un debutto: il team Flembbo, con un passato tra Mondiale Endurance ed Europeo Superstock 1000, esordirà nel Mondiale affidando una Kawasaki al giovane Gaétan Matern. Classe 1997 di Strasburgo, Matern è reduce dal successo nel Trophée Pirelli 600 francese e disputerà l’intera stagione mondiale dopo la wild card di quest’anno a Magny Cours.

IN TV – La sfida decisiva per il Mondiale Supersport 2018 si svolgerà sabato 27 ottobre alle 16:30 e sarà trasmessa in diretta sia su Mediaset Italia2 (canale 120 del digitale terrestre), sia su Eurosport (canale 210 di Sky e 341 di Mediaset Premium).

 

Photo Credit: WorldSBK

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy