Supersport Qatar: Sandro Cortese Campione del Mondo 2018

Supersport Qatar: Sandro Cortese Campione del Mondo 2018

Sandro Cortese si laurea Campione del Mondo Supersport dopo un fantastico duello con Jules Cluzel, terminato con la caduta di quest’ultimo.

di Alessandro Palma

Su una pista cosparsa di pozzanghere si è corsa un’incredibile gara della Supersport, al termine della quale Sandro Cortese ha vinto il suo secondo titolo in carriera dopo quello in Moto3 nel 2012. Svaniti ancora una volta i sogni di gloria di Jules Cluzel, protagonista di due cadute all’ultimo giro.

CHE LOTTA! – I due rivali erano separati in campionato da soli cinque punti (188 a 183 a vantaggio di Cortese) e in gara sono stati protagonisti di un duello a dir poco spettacolare. All’inizio la situazione sembrava sotto il controllo di Cluzel, in testa dopo una bella partenza, ma al quinto giro Cortese si è portato in testa dopo aver recuperato dalla terza posizione, liberandosi di Corentin Perolari e attaccando poi Cluzel. Dopo una fase iniziale con cinque piloti davanti a tutti, a metà gara si è formato un terzetto di testa composto da Cluzel, Cortese e il poleman Lucas Mahias e lì è iniziata una lotta serratissima tra Cortese e Cluzel, con Mahias a fare da spettatore. Al decimo giro il Campione del Mondo 2017, fuori dalla corsa all’iride, ha tratto vantaggio da un errore dei due avversari per portarsi in testa e da lì è iniziata la fuga dell’alfiere GRT Yamaha, che ha così conquistato sua terza vittoria stagionale dopo quelle di Phillip Island e Portimao.

FINALE PIROTECNICO – Con Mahias in fuga, Cortese e Cluzel hanno continuato a duellare a suon di sorpassi e staccate al limite, regalando grande spettacolo fino all’ultimo giro. E proprio a poche curve dal termine si è deciso il campionato, quando Cluzel è caduto alla curva 7 nel tentativo di rimanere dietro al rivale tedesco. Questo incidente (a cui è poi seguita un’altra scivolata alla curva 15) ha di fatto consegnato il titolo a Sandro Cortese, che raggiunge così John Kocinski e Max Biaggi nel club dei piloti capaci di vincere titoli mondiali sia nel Motomondiale, sia nelle derivate di serie. Con due vittorie, quattro secondi posti, due terzi posti e altri quattro piazzamenti nella top 6 in 12 gare, “Sandrissimo” è inoltre diventato il secondo tedesco a vincere il Mondiale Supersport, diciotto anni dopo Jorg Teuchert.

GLI ALTRI – Dietro al vincitore Mahias e al neocampione Cortese, Federico Caricasulo ha conquistato l’ultimo posto del podio difendendosi nel finale da un agguerrito Thomas Gradinger. Quinto Randy Krummenacher, mentre dopo un inizio da assoluto protagonista Corentin Perolari è giunto sesto davanti a Héctor Barberá. Da segnalare la prestazione di Raffaele De Rosa, che dopo essere partito dai box (poiché ha superato il numero massimo di motori consentito dal regolamento) ha tagliaot il traguardo in ottava posizione. 11° Ayrton Badovini, mentre le varie pozzanghere sparse per la pista, conseguenza della pioggia caduta nel pomeriggio, hanno tradito numerosi piloti come Kyle Smith, Luke Stapleford e Glenn van Straalen. Da segnalare anche la brutta caduta di Hikari Okubo e Sam Hornsey nelle primissime fasi della corsa: il pilota giapponese ha rallentato in mezzo al gruppo dopo aver subito un contatto ed è stato poi centrato dal britannico della Triumph. Entrambi i piloti sono finiti al centro medico, così come Cluzel.

Captura

Photo Credit: WSBK Flat Out

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Max75BA - 3 settimane fa

    …gara veramente entusiasmante, eroici tutti i piloti nel affrontare una pista in tali condizioni…il debuttante Cortese e Cluzel con 5 vittorie, il più vincente in stagione, più del doppio di Cortese…sono stati grandiosi è mancato solo il confronto con Sofuoglu che era immenso…bella stagione di De Rosa e Caricasulo può dar di più. È stata più emozionante la supersport della SBK…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy