Supersport Portimao: Kenan Sofuoglu in Portogallo per il sorpasso

Supersport Portimao: Kenan Sofuoglu in Portogallo per il sorpasso

Il Mondiale Supersport si prepara a vivere il suo nono round stagionale con Kenan Sofuoglu a -1 da Lucas Mahias. Vedremo il sorpasso?

Commenta per primo!

Il Mondiale Supersport sta vivendo quest’anno un emozionante duello per il titolo che coinvolge Lucas Mahias e Kenan Sofuoglu e a Portimao la classe di mezzo del WorldSBK darà nuovamente spettacolo.

KENAN A -1 – Dopo un inizio di stagione condizionato da un infortunio al polso destro che gli ha fatto saltare le gare di Phillip Island e Buriram e dalla caduta con Federico Caricasulo ad Aragon, Sofuoglu ha inanellato a partire da Assen una serie di quattro vittorie consecutive che gli ha permesso di accorciare mano a mano il distacco dal leader Mahias complice anche la caduta di quest’ultimo a Misano. Il pluricampione turco si è presentato al Lausitzring con soli 5 punti di distanza dal francese e dopo la gara tedesca lo svantaggio è sceso a un solo punto grazie al secondo posto ottenuto davanti proprio a Mahias (120 punti contro i 121 di quest’ultimo). Portimao è una pista dove Sofuoglu è sempre salito sul podio dal 2008 al 2010 e dal 2012 al 2015 (ricordiamo che nel 2011 ha corso nel Mondiale Moto2) ottenendo in totale due vittorie, tre secondi posti e due terzi posti e il tracciato lusitano potrebbe essere il teatro del sorpasso del cinque volte iridato ai danni di Mahias.

20900809_1974372006153915_2562685229571098842_o
Sofuoglu.

MAHIAS IN DIFESA – Lasciatosi alle spalle il brutto incidente col compagno di squadra Caricasulo al Lausitzring, il pilota francese del team GRT Yamaha si presenta a Portimao col vantaggio su Sofuoglu quasi annullato e cercherà di difendere la leadership in campionato su un tracciato dove lui e “Carica” hanno svolto recentemente una sessione di test assieme alla squadra di Mirko Giansanti. Il transalpino punta a ottenere la sua seconda vittoria stagionale dopo quella di Aragon e a difendersi dagli assalti di Sofuoglu. Ci riuscirà?

CARICASULO – Dall’altra parte del box del team ternano Caricasulo è pronto a tornare in pista dopo la paura per l’incidente di un mese fa in Germania, quando a due giri dal termine è finito a terra venendo poi colpito dall’incolpevole Mahias, e su un tracciato che in passato lo ha visto conquistare due terzi posti nell’Europeo Superstock 600 (2014 e 2015) il pilota di Ravenna cercherà di ottenere il miglior risultato possibile per rilanciarsi nella lotta per il terzo posto in campionato in una stagione per lui condizionata da grande discontinuità (in otto gare ha ottenuto una vittoria a Buriram, un podio a Misano e un sesto posto intervellati da ben cinque zeri).

Caricasulo in testa al gruppo dei primi al Lausitzring.
Caricasulo in testa al gruppo dei primi al Lausitzring.

MORAIS LANCIATISSIMO – Oltre ai piloti fin qui menzionati, un altro legittimo pretendente alla vittoria della gara portoghese è il sudafricano Sheridan Morais, lanciatissimo dopo aver conquistato il suo primo successo stagionale al Lausitzring. Il pilota sudafricano del team Kallio Racing ha ottenuto in Germania la sua prima affermazione in carriera nel Mondiale Supersport alla sua prima gara in sella alla nuova Yamaha R6 (fino a Misano la squadra finlandese aveva corso con la vecchia versione della 600cc della casa di Iwata) e in Portogallo cercherà di fare il bis su una pista dove è salito sul podio sei anni fa in Superstock 1000 con la Kawasaki del team di Vanni Lorenzini.

GLI ALTRI – I candidati alla vittoria non finiscono qui e saranno da tenere d’occhio anche Jules Cluzel (che a Portimao ha vinto in Supersport nel 2012 con la Honda PTR e nel 2015 con la MV Agusta), il compagno di squadra di Morais Niki Tuuli (tornato ad alti livelli dopo una parte centrale di stagione da dimenticare) e anche gli altri italiani Christian Gamarino, Alex Baldolini, Michael Canducci, Alessandro Zaccone (in lotta per il titolo europeo con Rob Hartog e il leader Hannes Soomer) e Lorenzo Zanetti. Quest’ultimo è tornato nel Mondiale Supersport come sostituto di Roberto Rolfo nel team Factory Vamag e già in Germania è riuscito a portare la MV Agusta della squadra di Learco Ghelfi in sesta posizione, un piazzamento che cercherà di migliorare su una pista dove ha ottenuto come migliori risultati due quinti posti (in Superstock 1000 nel 2011 e in Supersport due anni fa).

Zanetti in Germania.
Zanetti in Germania.

IN TV – La gara del Mondiale Supersport a Portimao partirà domenica 17 settembre alle ore 13:00 e sarà trasmessa in diretta su Italia 2 (canale 35 del digitale terrestre) e in differita alle ore 22:00 su Eurosport (canale 210 di Sky e 372 di Mediaset Premium).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy