Supersport Phillip Island, Libere 1: Lucas Mahias leader allo scadere

Supersport Phillip Island, Libere 1: Lucas Mahias leader allo scadere

Proprio all’ultimo Lucas Mahias ha ragione di Randy Krummenacher e del nostro Federico Caricasulo, quarto Kenan Sofuoglu ritrovatosi a tratti in cima alla graduatoria.

di Redazione Corsedimoto
Lucas Mahias leader in Australia

La stagione 2018 del Mondiale Supersport, almeno per quanto concerne l’inaugurale sessione di prove libere andata in scena al Phillip Island Grand Prix Circuit, si apre nel segno del Campione in carica. Grazie al riferimento cronometrico di 1’33″103 Lucas Mahias è stato il più veloce in un turno inframezzato dalla comparsa di qualche goccia di pioggia, ma con un finale da “qualifica”. Con la R6 di GRT Yamaha contraddistinta nuovamente dal numero 144 (l’1 ha deciso di non utilizzarlo in segno di rispetto al rivale Kenan Sofuoglu…) il funambolico pilota transalpino si era collocato in cima al monitor dei tempi con un rimarchevole 1’33″968, anticipando di qualche istante l’apparizione di qualche (sporadica) goccia di pioggia lungo la pista.

Dopo una breve sosta collettiva di tutti i piloti ai box, nei 10 minuti finali si è registrato un deciso assalto al time attack di alcuni attesi protagonisti: dal “Re” della serie Kenan Sofuoglu in 1’33″904 passando per Randy Krummenacher (1’33″503, reduce dalla “pole” dei test pre-evento) fino alla zampata finale di Mahias, definitivo leader delle FP1 con un gran giro in 1’33″103. Il due volte iridato (2016 Endurance, 2017 Supersport) ha così comandato un poker Yamaha di testa comprensivo del rientrante nella categoria Randy Krummenacher (Bardahl Evan Bros, 2° a 4 decimi netti), dell’esordiente Campione del Mondo Moto3 2012 Sandro Cortese (superlativo 3° alla terza presa di contatto con la R6 del Kallio Racing) e del nostro Federico Caricasulo, quarto con la seconda GRT Yamaha.

Dopo essersi ritrovato in cima al monitor dei tempi Kenan Sofuoglu (Kawasaki Puccetti Racing) chiude quinto davanti a Raffaele De Rosa, positivo sesto con la F3 del sodalizio MV Agusta Reparto Corse e Vamag Racing, con la top-10 (utile in proiezione per qualificarsi direttamente alla decisiva Superpole-2) completata dall’idolo di casa Anthony West, Jules Cluzel autore di un fuoripista, Luke Stapleford e Kyle Smith. Dodicesimo e tredicesimo tempo rispettivamente per Ayrton Badovini (MV Agusta Reparto Corse by Vamag) e Michael Canducci (Team GoEleven Kawasaki), in coda al gruppo Stefan Hill incappato in una rovinosa caduta ed al centro medico per tutti gli accertamenti del caso.

FIM Supersport World Championship 2018
Phillip Island Grand Prix Circuit
Classifica Prove Libere 1

01- Lucas Mahias – GRT Yamaha Official WorldSSP Team – Yamaha YZF R6 – 1’33.103
02- Randy Krummenacher – BARDAHL Evan Bros WorldSSP Team – Yamaha YZF R6 – + 0.400
03- Sandro Cortese – Kallio Racing – Yamaha YZF R6 – + 0.460
04- Federico Caricasulo – GRT Yamaha Official WorldSSP Team – Yamaha YZF R6 – + 0.724
05- Kenan Sofuoglu – Kawasaki Puccetti Racing – Kawasaki ZX-6R – + 0.801
06- Raffaele De Rosa – MV Agusta Reparto Corse by Vamag – MV Agusta F3 675 – + 0.917
07- Anthony West – EAB antwest Racing – Kawasaki ZX-6R – + 1.051
08- Jules Cluzel – NRT – Yamaha YZF R6 – + 1.116
09- Luke Stapleford – Profile Racing – Triumph Daytona 675 – + 1.122
10- Kyle Smith – GEMAR Team Lorini – Honda CBR 600RR – + 1.343
11- Niki Tuuli – CIA Landlord Insurance Honda – Honda CBR 600RR – + 1.792
12- Ayrton Badovini – MV Agusta Reparto Corse by Vamag – MV Agusta F3 675 – + 1.890
13- Michael Canducci – Team GoEleven Kawasaki – Kawasaki ZX-6R – + 1.935
14- Thomas Gradinger – NRT – Yamaha YZF R6 – + 1.941
15- Hikari Okubo – Kawasaki Puccetti Racing – Kawasaki ZX-6R – + 1.976
16- Loris Cresson – Kallio Racing – Yamaha YZF R6 – + 2.384
17- Tom Toparis – Cube Racing – Kawasaki ZX-6R – + 2.776
18- Mike Di Meglio – GMT94 Yamaha – Yamaha YZF R6 – + 2.974
19- Lachlan Epis – Team GoEleven Kawasaki – Kawasaki ZX-6R – + 3.299
20- Hannes Soomer – Racedays – Honda CBR 600RR – + 3.591
21- Jaimie van Sikkelerus – GEMAR Team Lorini – Honda CBR 600RR – + 3.653
22- Nacho Calero – Orelac Racing VerdNatura – Kawasaki ZX-6R – + 3.744
23- Stefan Hill – Profile Racing – Triumph Daytona 675 – + 3.761

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy