Supersport Phillip Island Gara: Krummenacher trionfa all’esordio, Caricasulo 2°

Supersport Phillip Island Gara: Krummenacher trionfa all’esordio, Caricasulo 2°

Clamoroso epilogo a Phillip Island nella gara del Mondiale Supersport: Kenan Sofuoglu cade a tre giri dal termine, Randy Krummenacher vince all’esordio con Federico Caricasulo 2°

Una corsa avvincente, ricca di colpi di scena, di fatto il miglior modo possibile per aprire un’imprevedibile stagione 2016 del Mondiale Supersport. Al debutto assoluto nella categoria Randy Krummenacher, alfiere Kawasaki Puccetti Racing approdato nel WSS dopo trascorsi tra alti e bassi nel Motomondiale (classi 125cc e Moto2), si assicura la vittoria sfruttando l’uscita di scena a 3 giri dal termine del proprio compagno di squadra Kenan Sofuoglu, finito a terra alla curva ‘Siberia’ quando aveva ormai un consistente vantaggio costruito in virtù di una fuga in solitaria iniziata a sette tornate dal termine. Secondo in quel momento, ‘Krummenator‘ ha sfruttato la disavventura del proprio teammate per assicurarsi un’affermazione al primo gettone di presenza nel Mondiale Supersport in una giornata da incorniciare er i ‘deb’: sul 2° gradino del podio sale Federico Caricasulo, ravennate già Campione CIV Supersport 2014, alla prima esperienza a Phillip Island grande protagonista con la Honda Evan Bros.

Sin dalle battute iniziali della contesa la Supersport non ha mancato di riservare emozioni e sussulti per alcuni attesi protagonisti: dal doppio-KO di casa MV Agusta Reparto Corse registratosi nel corso del 9° giro con Cluzel (in quel momento in testa) finito lungo al ‘Southern Loop’ e Zanetti fuori quasi contemporaneamente per un doppio-contatto all’uscita della ‘Honda Corner’ con Jacobsen e con Caricasulo, fino ad arrivare al già menzionato ritiro anticipato di Kenan Sofuoglu, scivolato inavvertitamente alla ‘Siberia’ a tre tornate dal termine quando erano comparse le prime gocce di pioggia. In questo caos fa così festa Randy Krummenacher, in trionfo da ‘rookie’ con la Ninja ZX-6R #21 del team Kawasaki Puccetti Racing (e con sospensioni WP, scommessa già vinta della compagine di Manuel Puccetti) a precedere un emozionato Federico Caricasulo, 2° vincendo per una manciata di millesimi la volata con la wild card d’eccezione Anthony West (3° su Yamaha R6 del Tribeca Racing) ed il connazionale Christian Gamarino, buon 4° su Kawasaki GoEleven ottenendo il suo miglior risultato in carriera.

Nel lotto dei protagonisti c’è stato spazio anche per Alex Baldolini, sesto a completare una grande giornata per il motociclismo tricolore, ritrovandosi sul traguardo tra PJ Jacobsen (5° con Hodna Ten Kate) e Gino Rea (7° in rimonta su MV Agusta del GRT Racing Team) mentre Roberto Rolfo, scattato dalla ventiduesima casella, chiude 9° con la F3 del Team Factory Vamag. Prossimo appuntamento dall’11 al 13 marzo al Chang International Circuit di Buriram (Thailandia).

FIM Supersport World Championship 2016
Yamaha Finance Australian Round
Phillip Island Grand Prix Circuit, Classifica Gara

01- Randy Krummenacher – Kawasaki Puccetti Racing – Kawasaki ZX-6R – 18 giri
02- Federico Caricasulo – Bardahl Evan Bros Honda Racing – Honda CBR 600RR – + 2.747
03- Anthony West – Tribeca Racing – Yamaha YZF R6 – + 2.761
04- Christian Gamarino – Team GoEleven – Kawasaki ZX-6R – + 2.917
05- PJ Jacobsen – Honda World Supersport Team – Honda CBR 600RR – + 3.200
06- Alex Baldolini – Race Department ATK#25 – MV Agusta F3 675 – + 3.545
07- Gino Rea – GRT Racing Team – MV Agusta F3 675 – + 3.558
08- Ondrej Jezek – Team GoEleven – Kawasaki ZX-6R – + 12.835
09- Roberto Rolfo – Team Factory Vamag – MV Agusta F3 675 – + 12.895
10- Aiden Wagner – GRT Racing Team – MV Agusta F3 675 – + 18.172
11- Nico Terol – Schmidt Racing – MV Agusta F3 675 – + 18.195
12- Glenn Scott – Gemar Balloons Team Lorini – Honda CBR 600RR – + 18.334
13- Zulfahmi Khairuddin – Orelac Racing VerdNatura – Kawasaki ZX-6R – + 19.902
14- Alex Phillis – AARK Racing – Honda CBR 600RR – + 38.311
15- Mitch Levy – Landbridge Racing – Yamaha YZF R6 – + 38.412
16- Luke Stapleford – CIA Landlord Insurance Profile Honda – Honda CBR 600RR – + 39.012
17- Jules Cluzel – MV Agusta Reparto Corse – MV Agusta F3 675 – + 39.109
18- Nacho Calero – Orelac Racing VerdNatura – Kawasaki ZX-6R – + 43.847
19- Kyle Ryde – Ranieri Med SC Racing – Yamaha YZF R6 – + 43.891
20- Stefan Hill – CIA Landlord Insurance Honda – Honda CBR 600RR – + 1’14.210
21- Lachlan Epis – Response RE Racing – Kawasaki ZX-6R – a 1 giro

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy