Supersport Misano Libere 1 Krummenacher, che paga

Supersport Misano Libere 1 Krummenacher, che paga

Lo svizzero della Kawasaki Puccetti lascia a sei decimi il compagno Kenan Sofuoglu. Ayrton Badovini 4° e migliore italiano. Libere 2 alle 14:45

Commenta per primo!

Quando non brilla Kenan Sofuoglu, iridato in carica e leader del Mondiale Supersport, ci pensa il compagno di squadra Randy Krummenacher. In un modo o nell’altro è sempre la Kawasaki del team Puccetti a dettare legge nella categoria cadetta.

Nelle prime prove libere lo svizzero ha dat una gran paga a tutti, in particolare a Re Kenan, soltanto terzo e in ritardo di 619 millesimi. Krummenacher ha girato in 1’39″005, lontano dal primato del circuito firmato anno scorso da Jules Cluzel con la MV Agusta in 1’37″482. Dietro la Kawasaki si è catapultato il britannio Gino Rea, che ormai con una certa costanza è il migliore dei piloti MV Agusta. La sua F3 è in mano ad un bel gruppo di vecchie volpi delle corse: il coordinatore è Mirko Giansanti, ottimo protagonista delle medie cilindrate del Motomondiale anni 2000, la guida tecnica è in mano ad Andrea Ballerini, ex (vincente) della 125 GP.

Anche in questa occasione il miglior italiano è Ayrton Badovini, 4° tempo con la Honda dei fratelli Lorini. Precede la MV Agusta ufficiale di Jules Cluzel e la Bardhal Honda di Federico Caricasulo, che parte con il piede giusto lasciandosi dietro l’ufficiale Patrick Jacobsen, redice dalla 12 Ore di Portimao (Mondiale Endurance) nell’equipaggio Honda TSR FCC.

Nono e primo degli “europei” è Axel Bassani, 17enne di belle speranze. Davanti c’è Alex Baldolini che qui sfoggia una bella carena in bianconero in omaggio ai due dalmata di casa, strappati alla salitudine di un canile. Anche i piloti hanno un cuore. E che cuore…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy