Supersport Misano Gara Quarta vittoria consecutiva per Kenan Sofuoglu Podio per Caricasulo

Supersport Misano Gara Quarta vittoria consecutiva per Kenan Sofuoglu Podio per Caricasulo

A Misano Kenan Sofuoglu ottiene la sua quarta vittoria consecutiva davanti a Jules Cluzel e Federico Caricasulo. A terra dopo pochi giri Lucas Mahias.

Commenta per primo!

Kenan Sofuoglu vince una bellissima gara del Mondiale Supersport e si porta a casa la sua quarta vittoria consecutiva con un’ottima performance e dopo una bella battaglia col francese Jules Cluzel. Il pilota turco si porta così a 100 punti in campionato, ma soprattutto a -5 da un Lucas Mahias finito a terra al terzo giro mentre era in battaglia col pluricampione turco.

Passo falso clamoroso per Mahias, che dopo aver ottenuto tre secondi posti consecutivi incassa il suo secondo zero stagionale dopo quello per problema tecnico di Buriram e rimane fermo a quota 105 punti. La testa della classifica iridata è ancora nelle sue mani, ma con un Sofuoglu così in forma dovrà evitare altri errori se vuole preservare le sue ambizioni di titolo.

Detto di Sofuoglu, Jules Cluzel porta a casa il secondo posto dopo una battaglia con Souoglu che ricorda molto alcuni confronti tra i due visti nel 2015. Dietro a “Julo” il team GRT Yamaha, perso Mahias, si può comunque consolare grazie al bellissimo terzo posto di Federico Caricasulo. Il pilota ravennate torna sul podio dopo la vittoria conquistata in Thailandia e diventa così il primo italiano in campionato a quota 51 punti anche grazie al weekend no vissuto da Roberto Rolfo (solo 18°).

Dietro chiudono la top 5 PJ Jacobsen e Kyle Smith, mentre Gino Rea regala un buon sesto posto al team Kawasaki Go Eleven davanti a un Axel Bassani 7° al suo ritorno una tantum nel Mondiale Supersport come sostituto dell’infortunato Michael Canducci. 9° posto per l’estone Hannes Soomer, per la terza volta in questa stagione primo nell’Europeo. 11° posto assoluto e 2° nell’ESS per il nostro Alessandro Zaccone, che ha chiuso la gara alle spalle di Anthony West.

Fuori dalla zona punti gli altri italiani: 18° Roberto Rolfo, 19° Jacopo Cretaro (5° ESS) e 22° Lorenzo Cipiciani. A terra nelle fasi iniziali Christian Gamarino e Davide Stirpe, con “Gama” caduto dopo pochi giri mentre era dietro a Caricasulo.

CRONACA

Alla partenza Sofuoglu e Mahias scattano meglio degli altri e coi due piloti che iniziano una bella battagia a suon di sorpassi e controsorpassi, mentre dietro Cluzel e Caricasulo battagliano per la terza e quarta posizione. Caduta di Davide Stirpe in uscita dalla Curva del Carro.

All’inizio del terzo giro colpo di scena: alla curva 4 Lucas Mahias finisce a terra e vede sfumare i suoi sogni di gloria. Caduta anche per Gamarino, col pilota genovese che abbandona la corsa dopo essere stato vicino a Cluzel e Caricasulo.

Dopo la caduta di Mahias Sofuoglu allunga sugli inseguitori. Nel frattempo finiscono a terra anche Niki Tuuli e Lachlan Epis, entrati a contatto alla curva 8, e Loris Cresson.

Col passare dei giri il gap tra Sofuoglu e Caricasulo si riduce e dopo sette giri ammonta a soli 4 decimi, ma Cluzel si intromette tra i due superando “Carica” alla Curva della Quercia e portandosi in seconda posizione. Dietro bella battaglia per la sesta posizione tra Gino Rea, Kyle Smith e Axel Bassani, mentre davanti a loro PJ Jacobsen e Luke Stapleford occupano la quarta e la quinta posizione in relativa tranquillità.

Jules Cluzel si avvicina progressivamente a Kenan Sofuoglu e all’undicesimo giro “Julo” sferra l’attacco ai danni di Sofuoglu alla Quercia e si porta al comando. Sofuoglu non molla e cerca di rimanere dietro al francese, mentre dietro si riavvicina Caricasulo. Nel frattempo Luke Stapleford termina in anticipo una buona gara cadendo alla Curva del Carro.

Al dodicesimo giro Sofuoglu torna davanti a Cluzel alla Quercia, ma il francese si riprende subito la posizione.

All’inizio del tredicesimo giro Kenan Sofuoglu torna davanti con un sorpasso alla curva 2 e inizia ad allungare un pochino sul pilota Honda, che dopo il diciottesimo e penultimo giro accusa un gap di quasi un secondo. Dietro Caricasulo occupa la terza posizione e tiene a distanza di sicurezza Jacobsen.

A fine gara Sofuoglu taglia per primo il traguardo con ben due secondi di vantaggio su Cluzel, mentre Caricasulo ottiene un bel terzo posto finale che fa morale dopo gli zeri incassati a Imola e Donington Park.

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy