Supersport Magny Cours: Senza Kenan Sofuoglu vince Niki Tuuli

Supersport Magny Cours: Senza Kenan Sofuoglu vince Niki Tuuli

Con Kenan Sofuoglu KO per frattura dell’anca la vittoria va a Niki Tuuli davanti a Federico Caricasulo. Lucas Mahias 4° in rimonta e primo in campionato.

Commenta per primo!

La gara del Mondiale Supersport a Magny Cours si è disputata senza Kenan Sofuoglu, costretto a dare forfait per la frattura all’anca rimediata nella brutta caduta di cui è stato protagonista nella Superpole, e Lucas Mahias ne ha approfittato per prendersi la leadership del campionato chiudendo la gara in quarta posizione dopo una bella rimonta, mentre davanti Niki Tuuli ha conquistato la sua prima vittoria in carriera nel Mondiale Supersport dopo essersi difeso dagli assalti di Federico Caricasulo. Ora Mahias è leader del campionato a quota 154 punti contro i 145 di Sofuoglu.

RIMONTA – Non è stata una gara facile per Mahias: partito dalla quarta fila per i problemi avuti in Superpole, il francese è transitato sul traguardo in diciannovesima posizione dopo aver anche rischiato di finire a terra per un contatto con Michael Canducci ed è poi stato protagonista di una furiosa rimonta che lo ha portato in settima posizione dopo sette dei 19 giri previsti davanti ai nostri Alessandro Zaccone, Lorenzo Zanetti e Christian Gamarino. La rimonta non è finita lì e a metà gara Mahias si è portato in quarta posizione dopo aver scavalcato uno dopo l’altro Jules Cluzel, un Morais finito indietro dopo essersi giocato il primo posto nei giri iniziali e Canducci, finalmente nelle prime posizioni dopo alcuni round molto difficili.

TUULI IN TRIONFO – Nel frattempo davanti a tutti Federico Caricasulo si giocava la prima posizione con Niki Tuuli, col pilota ravennate incollato al finlandese del team Kallio Racing e PJ Jacobsen spettatore in terza posizione. A otto giri dalla fine “Carica” si è reso protagonista di un errore che gli ha fatto perdere un po’ di terreno rispetto a Tuuli e poi ha ricucito il gap dal pilota del team Kallio Racing a suon di giri veloci, senza però affondare l’attacco nel finale. Tuuli si è quindi preso la sua prima vittoria in un Mondiale difendendosi dagli assalti di un Caricasulo nuovamente sul podio tre mesi dopo Misano e la terza posizione è andata a Jacobsen, bravo a portare sul podio la MV Agusta. Dietro 4° posto finale di un ottimo Mahias, ora leader del campionato, mentre Jules Cluzel ha chiuso in quinta posizione difendendosi nel finale da Lorenzo Zanetti, ottimo sesto in rimonta dopo essere scattato dalla ventesima posizione. 7° posto per un ritrovato Michael Canducci, mentre Alex Baldolini e Christian Gamarino hanno tagliato il traguardo al 14° e 15° posto. Ritirati Roberto Rolfo, al rientro nel WorldSSP con la Honda del team Lorini, e Alessandro Zaccone, in top 10 e primo nell’Europeo prima del ritiro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy